Tempo di lettura: 2 minuti

"FredericGrandi preparativi in Polonia per l’Anno di Chopin, il grande compositore di origine polacca che il Paese si appresta nel 2010 a commemorare con i debiti onori. Il mondo intero, e la Polonia in particolare, ricordano il bicentenario della nascita del «poeta del pianoforte», come è stato definito nel parlamento a Varsavia, che ha approvato un ampio programma di manifestazioni culturali.

Frederic Chopin (1810-1849) «ha un ruolo eccezionale nella formazione della nostra coscienza nazionale», hanno dichiarato i deputati polacchi. Nato il 1 marzo 1810 a Zelazowa Wola vicino Varsavia dal padre francese Nicolas e la madre polacca Tekla Justyna Krzyanowska, Chopin fin da piccolo fu considerato un genio della musica paragonato a Mozart. A 20 anni lasciò per sempre Varsavia per trasferirsi a Parigi dove è morto nel 1849. Il forte legame con il paese natale non è però mai cessato e si esprimeva soprattutto nella sua musica in cui spesso echeggia il folclore polacco, ma anche nel desiderio espresso prima di morire che il suo cuore tornasse in patria. Il suo cuore infatti è tuttora custodito nella chiesa di Santa Croce nel centro di Varsavia, non lontano da dove abitava prima di emigrare.

Per il Comitato fondato per il bicentenario, Chopin diventerà un «marchio» con cui rilanciare in una dimensione mondiale tutta la cultura polacca. «Accanto al suo nome deve sempre apparire la bandiera polacca», ha detto il ministro della cultura Bogdan Zdrojewski. Il programma delle celebrazioni comprende quasi 2.000 manifestazioni in Polonia e nel mondo e inizia oggi con un concerto augurale per l’Anno Nuovo dalla Villa di Zelazowa Wola. Il calendario artistico comincerà il 7 gennaio nella Filarmonica di Varsavia con un concerto di musica di Chopin del celebre pianista cinese Lang Lang. Sempre alla Filarmonica dal 22 al 28 febbraio ci sarà un ciclo di «Concerti per il compleanno di Chopin» eseguiti da grandi star.

Il 28 febbraio, vigila del compleanno di Chopin, il cardinale Stanislaw Dziwisz celebrerà una messa solenne nella cattedrale di Wawel a Cracovia e scoprirà nella cripta sotto dei grandi polacchi un medaglione col ritratto di Chopin. Lo stesso giorno al Teatro grande Varsavia si terrà un concerto con la pianista argentina Martha Argerich. L’1 marzo sarà anche riaperto a Varsavia il Museo di Chopin ristrutturato secondo il progetto dello studio architettonico Migliore&Servetto di Milano con una parte multimediale che permetterà di sentire la musica di Chopin, conoscere le sue donne (fra cui la scrittrice francese George Sand), ascoltare le sue lettere.

D’estate ci sarà a Varsavia il Festival Chopin e la sua Europa mentre a ottobre avrà luogo la XVI edizione del Concorso internazionale di musica di Chopin. Fra le numerose manifestazioni all’estero anche i concerti di Chopin a Santa Cecilia a Roma. Il Comitato del bicentinario propone inoltre ai turisti i viaggi turisticici in Polonia per conoscere i luoghi legati a Chopin. A Varsavia è stato già inaugurato un percorso dedicato al pianista con 14 ‘panchine multimedialì istallate in diversi luoghi: premendo il tasto ‘play’ sulla panchina si potrà sentire musica di Chopin.

Per il calendario dell’Anno di Chopin è stato creato anche un portale su internet: www.chopin2010.pl.