Tempo di lettura: 3 minuti

"Sky
L’anno vecchio è finito ormai, ma qualcosa ancora qui non va. I versi di una canzone di Lucio Dalla del 1979 risuonano molto attuali. Il vecchio anno oggi è il 2009, un anno che ha visto scendere in piazza a Roma la Fnsi (Federazione nazionale della stampa italiana) per manifestare il timore legittimo sulle limitazioni procurate alla libertà di informazione. Una protesta dai pareri discordi: chi l’ha definita “pubblicamente” incomprensibile; chi ha dichiarato di “non conoscere precedenti di uno stravolgimento di un tg del servizio pubblico” forse perché ha a capo chi è abituato alla libertà di nascondere le notizie. Spesso i media non raccontano i fatti, ma giudicano attraverso polemiche sterili, solo col risultato di condizionare o confondere chi non ha altri strumenti per valutare il contesto in cui vive da un punto di vista politico, sociale e culturale. Eppure la speranza di ricevere un’informazione chiara, quasi mai schierata, è rimasta. Sky Tg24 ha queste qualità, che la contraddistinguono dal resto dell’offerta mediatica (con un valore aggiunto, quello di puntare su una redazione la cui età media è di 35 anni). Vengono raccontati minuto per minuto sia il nostro Paese, sia i cambiamenti, l’attualità, le tendenze internazionali.

"SkyUn tg che si completa con programmi d’approfondimento, da Nightline a Io Reporter a L’intervista, e con rubriche che scandiscono la giornata, la mattina con Federica De Sanctis, il pomeriggio con Paola Saluzzi, a cui segue un’edizione del tg dedicata all’economia e condotta da Sarah Varetto. Inoltre, da dicembre c’è una grande novità: quattro edizioni quotidiane del tg in onda sul canale Cielo distribuito sia dal satellite sia dal digitale terrestre.
Il canale all news di Emilio Carelli è, dunque, sempre attento al suo pubblico che lo contraccambia, (visti gli ascolti in crescita – +8,1% rispetto al 2008 e gli oltre 4 milioni di partecipanti ai sondaggi quotidiani che si schierano sul fatto del giorno scelto dalla redazione). E per questo pochi giorni fa il tg della tv di Murdoch ha presentato l’osservatorio sulle “101 notizie dell’anno” realizzato per il sesto anno consecutivo. La rilevazione è stata eseguita in collaborazione con Coesis Research su un campione di 1000 persone rappresentative della popolazione italiana. Il 2009 risulta l’anno di Barack Obama e delle sue riforme, del terremoto in Abruzzo, della tragedia di Viareggio, della morte di Mike. La figura più importante per gli italiani è Guido Bertolaso, capo della Protezione Civile.

L’indagine eseguita ha preso in considerazione le notizie più importanti tra quante hanno aperto le 39 edizioni quotidiane di Sky Tg24 dal 1 gennaio al 13 dicembre 2009, nel campo della cronaca, della politica, dell’economia, dell’attualità, del costume, dello spettacolo e dello sport. I risultati sono sorprendenti. Il terremoto in Abruzzo, la riforma sanitaria di Obama e l’aggressione a Silvio Berlusconi sono le tre notizie del 2009 che hanno colpito di più gli italiani.
Le rivelazioni di Patrizia D’Addario, il caso Marrazzo, l’annuncio del divorzio fra Veronica Lario e Silvio Berlusconi e la partecipazione del presidente del Consiglio alla festa dei 18 anni di Noemi Letizia sono, invece, tra quelle a cui gli italiani non hanno dato importanza. Non è stato neanche l’anno della pandemia legata all’influenza A. Gli italiani ne hanno molto sentito parlare, ma non hanno inserito la notizia neanche tra le dieci più importanti dell’anno.
"SkyPer quanto riguarda la politica italiana, gli avvenimenti più rilevanti sono stati giudicati il pacchetto sicurezza che inasprisce le pene per lo stupro e introduce il reato di stalking; il dibattito sulla sospensione dell’alimentazione forzata di Eluana Englaro e la dichiarazione d’incostituzionalità del lodo Alfano.
Allo stesso modo, sul versante della cronaca, l’inchiesta che vede coinvolti l’avvocato inglese David Mills e Silvio Berlusconi e quella di Bari su un giro di droga ed escort sono fanalino di coda nella graduatoria tematica dove conquista il podio la grave esplosione di una cisterna di gpl a Viareggio.
Per gli esteri, le celebrazioni del ventennale dalla caduta del muro di Berlino conquistano i primi posti.
In costume, società, spettacoli e tv tra gli avvenimenti che hanno lasciato il segno sono il passaggio al digitale in tutta Italia e l’esplosione dei fenomeni Facebook e Twitter.
Curiosamente, tra le prime dieci notizie di sport dell’anno solo tre sono legate al calcio.
Nella speciale classifica dei personaggi, al primo posto c’è il presidente americano, al secondo quello italiano, mentre al terzo si afferma Guido Bertolaso, capo della protezione civile e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Agli ultimi tre posti ci sono Veronica Lario, Patrizia D’Addario e Noemi Letizia. Invece, fra i personaggi che ci hanno lasciato nel corso del 2009, gli italiani rimpiangono soprattutto Mike Bongiorno.