Tempo di lettura: 2 minuti

"CarloIl Festival del Cinema Europeo, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, dedica la sua nuova edizione a Carlo Verdone, con una scelta, insieme all’autore, dei suoi film, una mostra fotografica e un volume monografico a cura di Enrico Magrelli. L’autore, assieme ai fratelli Luca e Silvia, annuncia l’istituzione di un premio dedicato al padre Mario che, a partire dal 2010, ogni anno durante il Festival di Lecce sarà consegnato a un autore che si è contraddistinto nel panorama cinematografico italiano. «Ho accettato con molto entusiasmo l’invito del direttore artistico Alberto La Monica per il Festival del Cinema Europeo che vorrà dedicarmi a Lecce la sua 11 edizione – ha detto Carlo Verdone – nostro padre Mario è sempre stato molto attento nella scoperta di artisti di talento non solo nel Cinema ma nel mondo dell´arte in generale. E i suoi numerosi saggi e scritti lo dimostrano ampiamente. Penso che ricordarlo attraverso questo riconoscimento dia lustro al Festival e a noi figli che lo abbiamo amato e stimato come grande padre e rigoroso storico del cinema”.

Il fatto di esser stato preceduto da colleghi autorevoli, italiani ed internazionali, mi rende orgoglioso nel partecipare ad una rassegna che anno dopo anno punta, con rigore e serietà, non solo ad un approfondito confronto tra autore e pubblico ma a tener sempre viva la memoria storica del Cinema Italiano e non solo. Ed è proprio per la credibilità e la serietà che questo Festival si è guadagnato anno dopo anno, che io e i miei fratelli Luca e Silvia, abbiamo chiesto di poter istituire, in modo permanente a Lecce, un Premio Mario Verdone – annuncia il regista – da consegnare nell’ambito del Festival, ad un autore che si è contraddistinto nel panorama dell’ultimo anno cinematografico. Nostro padre Mario è sempre stato molto attento nella scoperta di artisti di talento non solo nel Cinema ma nel mondo dell’arte in generale. E i suoi numerosi saggi e scritti lo dimostrano ampiamente».

“L’omaggio a Verdone – sottolinea Alberto La Monica, direttore del Festival – mi riempie d’orgoglio. E’ un autore che amo in modo particolare per la grande sensibilità e la straordinaria ironia. La sua presenza, insieme a quella dei fratelli e l’istituzione del “Premio Mario Verdone”, segnano un ulteriore importante passo del percorso artistico che il Festival del Cinema Europeo ha compiuto – non senza difficoltà – in questi undici anni”.

L’undicesima edizione del Festival del Cinema Europeo si terrà a Lecce dal 13 al 18 aprile nel Cityplex Santalucia.