Tempo di lettura: 3 minuti

"Genova"Inaugurazione ufficiale del 49° Salone Nautico Internazionale di Genova, sabato 3 ottobre, con una iniziativa e con presenze d’eccezione, volute dagli Enti organizzatori, Fiera Genova (nella figura del Presidente Paolo Lombardi) e Ucina (con il Presidente Anton Francesco Albertoni): dopo l’alzabandiera e la cerimonia inaugurale, per la prima Assemblea Generale della Nautica sono stati invitati il Presidente del Consiglio e il Governo con ben dieci Ministri (Infrastrutture e trasporti, Sviluppo Economico, Economia e Finanze, Welfare, Difesa, Istruzione e Ricerca, Turismo, ambiente, Semplificazione normativa, Affari regionali) per un dibattito sulle tematiche centrali del comparto e per la individuazione di soluzioni concrete e fattive per un settore che, nonostante la congiuntura economica, resta uno dei comparti trainanti e di maggior prestigio dell’ industria italiana nel mondo.
I nove giorni del salone, dal 3 all’11 Ottobre, sono dedicati al business e alla passione per il mare, agli operatori quindi (a cui è dedicato Tech Trade, la sezione dei componenti e accessori per la nautica, con corsia preferenziale agli incontri B2B nei giorni del 5 e 6 Ottobre), ma anche ai tanti appassionati che già hanno battuto un record: quello delle 148 mila visite sul sito ufficiale per oltre un milione e 200 mila pagine consultate da utenti di 147 nazionalità, tra cui navigatori dal Guatemala, dal Qatar, dalla Georgia, dalle Isole Faroer e dall’isola di Man.
Il salone si conferma l’evento di riferimento mondiale per settore nautico e si candida a svolgere un ruolo anticrisi: sono 550 le imbarcazioni esposte in mare con 30 pontili e banchine destinate all’attracco per un totale di 3,5 chilometri di lunghezza; 1450 espositori in totale, con una percentuale del 37% di espositori esteri, e 2500 barche, con circa 600 nuovi modelli; tra le novità, si registra un incremento dei battelli pneumatici, dei day cruise (+ 5%) e il ritorno dei flybridge (+10%), a indicazione dei nuovi modelli di consumo nel settore per i prossimi anni.
Questi dati sono la conferma per il Presidente di Ucina, Albertoni, che “il nostro comparto è sano e che i nostri imprenditori continuano a credere e ad investire nel settore. I dati confermano la leadership della nostra manifestazione” nel panorama internazionale.
Ultimato nelle rifiniture il Padiglione B, firmato da Jean Nouvel, sarà ufficialmente inaugurato il 2 ottobre, con il fronte mare sulla darsena, i controsoffitti riflettenti esterni e interni; perfezionato anche il percorso nella parte floating: oltre 110.000mq. di specchio acqueo, con l’abbattimento del vecchio muro paraonde e il collegamento in un unico percorso a mare di quasi nove chilometri tra la nuova darsena, Marina uno e la darsena di ponente, destinata come lo scorso anno alla vela.
Le superfici a terra, distribuite in quattro padiglioni, una tensostruttura sul mare e gli spazi aperti, confermano la ri-distribuzione per categorie merceologiche, con una rivisitazione quest’anno degli allestimenti nella zona Tech Trade (Pad.C) e nella zona shopping alla seconda galleria del Pad. S.
Le aree semicoperte del Pad. S ospitano la stampa specializzata; al piano terreno del Padiglione sono collocati: imbarcazioni a motore fino a 12 metri, imbarcazioni package, e motori fuoribordo. Nella prima galleria – Pad. S- strumentazioni elettroniche, attrezzature per la pesca sportiva, porti e servizi alla portualità e finanziari. Al Pad. D altre imbarcazioni pneumatiche ed editoria specializzata, mentre al C motori entrobordo e entrofuoribordo, accessori per motori e generatori.
Nel Pad. B a livello della banchina sono presenti i cantieri con imbarcazioni fino ai 16 metri; al piano superiore imbarcazioni pneumatiche. Sotto la tensostruttura e negli spazi aperti alcuni dei marchi più prestigiosi della cantieristica italiana e internazionale.
I lavori di continuo perfezionamento del lay out e le linee guida vincenti del salone sono sottolineate da Paolo Lombardi, Presidente di Fiera Genova: “la prima scelta è stata per tutte le parti di investire su Genova, per adeguare all’evoluzione del mercato le strutture del quartiere fieristico: la nuova darsena nautica a sud, il padiglione B proiettato sul mare e la nuova darsena tecnica a ponente. La seconda scelta è stata di strutturare sul lungo periodo il rapporto di collaborazione tra Fiera e Associazione di categoria (Ucina). Infine la terza scelta è quella della crescita qualitativa del Salone che raccoglie l’attenzione e costruisce alleanze con marchi di prestigio, come Rolex, Allianz e Banca Carige”.
Il salone resta aperto tutti i giorni, dal 3 all’11 ottobre, dalle 10.00 alle 18.30 con tre ingressi: il portale di piazzale Kennedy, il lato Ovest, dalle riparazioni navali, e la banchina per l’accesso riservato ai battelli provenienti da Pegli e da Porto Antico.