Tempo di lettura: 2 minuti

"rocca"Domenica 5 luglio, tra suoni e sapori della tradizione campana, viene inaugurata a Rocca D´Evandro, in provincia di Caserta, la country house "il Nibbio Reale" (www.ilnibbioreale.com). Un casolare costruito nel 1920, circondato da un´oasi di sei ettari di campagna verdeggiante in cui campeggiano filari di alberi di eucalipto, pioppi, querce rosse e fiori di ogni tipo.

La struttura è completamente immersa nella quiete di una vallata che guarda da un lato il paesino medievale di Rocca d’Evandro e dall´altro Montecassino. E´ dotata di cinque camere accessoriate, di cui una junior suite, arredate in stile arte povera e ognuna di un colore diverso per richiamare negli spazi interni le tinte della natura circostante. Oltre a turisti amanti del relax, che possono usufruire di servizio B&B, mezza pensione e pensione completa, la struttura si candida ad ospitare eventi speciali, cerimonie e appuntamenti che mirano a valorizzare le bellezze e le tradizioni della Campania.

Gli ospiti della country house possono effettuare escursioni seguendo itinerari di campagna o verso altre località. La posizione in cui si trova "il Nibbio Reale", infatti, è decisamente strategica. Situata al confine con Lazio e Molise, la struttura dista due chilometri circa dall´uscita dell´autostrada per cui è facilmente raggiungibile. Siti di interesse storico-archeologico di grande pregio, come il parco delle Ciampate del diavolo di Tora e Piccilli, dove è visibile un percorso di orme lasciate da uomini preistorici, sono a 10-20 chilometri.

"Il Nibbio Reale country house" è a pochi minuti dai complessi termali di Suio e dalle terme Varroniane. Se si preferisce il mare, basta dirigersi verso il golfo di Gaeta o addentrarsi nel territorio campano per andare verso la costa. Su richiesta la direzione de "il Nibbio Reale country house" organizza per i suoi ospiti escursioni a Caserta (con visita alla Reggia, al Belvedere di San Leucio e a Caserta vecchia), a Tora e Piccilli, a Cassino (visita all´abazia di Montecassino), a Mignano Montelungo (visita al Parco della memoria) e a Capua (Museo campano).

E´ attivo anche un servizio navetta per chi raggiunge in treno Rocca d´Evandro.