Tempo di lettura: 4 minuti

"locomotiva"Torna a Sogliano Cavour, in provincia di Lecce, il Locomotive Jazz Festival, la manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Locomotive per la direzione artistica di Raffaele Casarano, in collaborazione con Musicaltra e il patrocinio di Regione Puglia, Provincia Di Lecce, Sindaco Salvatore Polimeno e Assessorato alla Cultura del Comune di Sogliano Cavour, Camera di Commercio di Lecce.
Quest’anno il Locomotive ha stretto un accordo con alcuni jazz-festival di Francia, Inghilterra e Danimarca, allo scopo di promuovere e favorire lo scambio e la circuitazione dei musicisti e della musica jazz in Europa, in quell’ottica di confronto e collaborazione che è la filosofia del festival di Sogliano. A partire dal 2010 infatti, i musicisti salentini saranno ospiti all’interno della programmazione di questi festival.

È proprio in virtù di questo accordo che l’edizione 2009 del Locomotive ospiterà Soweto Kinch, dal Live Box del Nu century Arts di Birmingham (UK); il giovane e pluripremiato sassofonista è acclamato in tutto il mondo come uno dei musicisti più audaci e geniali della scena musicale contemporanea.
La programmazione del Locomotive Jazz Festival 2009 è basata, come ogni anno, su produzioni artistiche originali: una scelta che punta a valorizzare le giovani realtà musicali nonché i progetti locali più innovativi. Come le altre edizioni molto spazio sarà riservato agli eventi artistici correlati ai concerti serali.
Il jazz si offrirà al pubblico in maniera ancora più diretta e completa, diventando pretesto per concepire ed esprimere l’arte a 360 gradi.
Un cartellone ricco di appuntamenti, live, incontri, performance e installazioni per la IV edizione del festival dal titolo I Colori di Orfeo, mito greco le cui suggestioni e simbologie hanno ispirato il programma di quest’anno.
Orfeo è stato sin dalle origini legato all’elemento musicale, la storia del cantore prodigioso e semidivino, capace di comunicare attraverso il suono della sua lira con gli animali della terra e le creature dell’oltretomba, di smuovere la natura con la potenza del proprio canto è assunta a simbolo della condizione dell’artista e dell’atto creativo che riesce a fondere poesia, musica, retorica e tutte le arti ed essere quindi archetipo dell’artista stesso.
Tra le produzioni firmate Locomotive, tornano gli eventi della sezione “Il jazz salentino incontra…” che nasce con l’intento di creare occasioni di scambio e confronto diretto tra le giovani realtà salentine e pugliesi con i grandi nomi del jazz italiano ed internazionale; il progetto “I musicanti suonano e la Gina… balla il giezz”, viaggio nella tradizione del ballo jazz anni ’30 e “Il tuffo in un fiato” con le sperimentazioni sonore in acqua.
Tra le novità di questa edizione ci sono gli appuntamenti con “Il vino e il divino”, in collaborazione con la Masseria L’Astore di Cutrofiano (Le), un’iniziativa che si propone di accomunare buon vino e buona musica in un’unica esperienza multisensoriale, capace di amplificare il piacere di entrambi; “From Station to Station”, progetto musicale itinerante a cura di Paolo Fresu, che attraversa le stazioni ferroviarie della linea Sud-Est della Provincia di Lecce; e le installazioni artistiche a cura dell’ Accademia di Belle Arti di Lecce.

Il festival prenderà il via la mattina di lunedì 3 agosto con il progetto speciale Le note dei sogni, concerto itinerante che attraverserà le vie del paese e confluirà in una Parata verso la Masseria L’Astore di Cutrofiano dove, tra musica e degustazioni enogastronomiche, Il vino e il Divino si incontreranno in una produzione originale del Locomotive.
Nel pomeriggio si terrà la presentazione ufficiale del Festival, dei progetti, le produzioni, gli eventi ad esso collegati.
In serata, per la sezione di incontri tra jazz salentino e internazionale, Mirko Signorile Sinerjazz Trio incontra Cuong Vu Cesko (frontman degli Aprés la Class), Salvatore Russo Gipsy Trio & Orchestra Jazz Conservatorio “Tito Schipa”.
La notte del Locomotive continua fino all’alba – con cornetti caldi, degustazione di dolci tipici salentini, cocktail e vini pregiati – con le selezioni del dj Postman Ultrachic e le installazioni dell’ Accademia di Belle Arti di Lecce.
Martedì 4 agosto nuovo appuntamento musicale ed enogastronomico con Il vino e Il divino, presso la Masseria L’Astore; nel pomeriggio al via From Station to Station, progetto musicale itinerante di Paolo Fresu che attraversa le stazioni ferroviarie della linea Sud-Est della Provincia di Lecce; per questo evento inedito la Banda Musicale “Alessandro Manzoni” di Cisternino incontra la Banda Musicale di Berchidda con Paolo Fresu e Raffaele Casarano.
In serata incontro letterario con la scrittrice Luisa Ruggio che presenterà il suo ultimo libro “La Nuca” (Besa Editrice).
La lunga notte del festival riparte in musica con il concerto di Paolo Fresu Devil 4tet, a seguire “concerto per Frasi, Frise, Frese e Fresu": Raffaele Casarano & Locomotive – Dario Muci & Mays incontra Paolo Fresu, una produzione originale Locomotive.
Si continua con La notte insonne di Orfeo – aspettando Surya Namaskar (dj-set di Postman Ultrachic) le installazioni dell’Accademia di Belle Arti e le degustazioni di dolci, cocktail e vini pregiati.
All’alba Surya Namaskar, ovvero il saluto al sole fatto nello stile del Locomotive, in musica.
Le note sono quelle di Paolo Fresu “Devil Acustico” e Lorella Brunetta.

"mirkoMercoledì 5 agosto si riparte dalla Masseria L’Astore con Il tuffo in un fiato, musica e sperimentazioni sonore in acqua e si prosegue con gli appuntamenti di Il vino e il divino con il concerto Brasil Project a cura di Franco de Donno. Nel pomeriggio (ore 19) si terrà un convegno a cura del Siam (sindacato dei musicisti).
In serata per la sezione “Il jazz salentino incontra…” Francesco Negro trio incontra Achille Succi e, dall’Inghilterra, Soweto Kinch 5tet Locomotive Percussion Orchestra, resident band diretta da Giovanni Imparato per la direzione artistica di Alessandro Monteduro, incontra Daniel Romeo Band (da Bruxelles), Zina (Salento e oltre).
Come ogni anno infine, per il Locomotive Jazz Festival, arriverà nel Salento un “super-ospite” (non ancora rivelato).