Tempo di lettura: 3 minuti

"SaragozzaAlcuni giorni addietro ha avuto termine l’EXPO 2008, l’Esposizione Internazionale dedicata, quest’anno, al tema “acqua e sviluppo sostenibile”, organizzata a Saragozza, la città spagnola capoluogo dell’Aragona. L’area espositiva ha occupato un territorio di 25 ettari ed è stata visitata da piu di 7 milioni visitatori nei 93 giorni di esposizione (dal 14 giugno al 14 settembre). Come il “Ponte-Padiglione” disegnato da Zaha Hadid e la “Torre dell’acqua”, tanti sono stati i monumenti e gli edifici costruiti per l’occasione. L’Expo è stata organizzata in otto mostre ciascuna dedicata ad un tema in particolare: Acqua,  risorsa dell’umanità, Acqua per la vita,  Paesaggi dell’acqua, Sete,  Acqua e città, Acqua estrema,  Oikos: acqua ed energia,  Acqua condivisa. L’offerta intrattenitiva si è dipanata attraverso un grande programma di attività culturali con 300 compagnie e artisti che hanno messo in scena oltre 3.400 spettacoli.

Ma perche é cosi importante l’Expo? Qual’è l’importanza che riveste per un Paese? “What is EXPO?” “Il termine Expo si riferisce generalmente a una manifestazione di tipo fieristico caratterizzata da un tema specifico, ospitata da un unico Paese organizzatore che vede la partecipazione di più Nazioni e/o organizzazioni internazionali”. In altre parole l’Expo é una importantissima possibilità per lo sviluppo delle attività economiche del Paese ospitante nonché un grande strumento pubblicitario; un occasione per manifestare le sue capacità, ma più di tutto è una grandissima platea che si affaccia sul tutto il mondo.

"Londra
Ci sono due tipi di esposizione: una è l’Esposizione Universale e l’altra è l’Esposizione Internazionale, le universali si dedicatano ad un tema generale mentre quelle internazionali devono scegliere un tema più specifico. Le prime durano ben 6 mesi e si svolgono solitamente con minore frequenza di quelle internazionali, perché sono piu costose ma decisamente più importanti. Per questo, l’Expo universali sono organizzate ogni cinque anni anziché tre come le internazionali. Il “Crystal Palace” costruito per l’Expo Londra (1851) -la prima esposizione nella storia- e  la Torre Eiffel, costruita per Expo Parigi(1889) sono due dei piu importanti esempi di monumenti costruiti per l’esposizione universale e rappresentano appunto la grandeur di tale manifestazione. Aichi 2005, Hannover 2000, Osaka Expo’70, hanno rappresentato altri importanti tappe nella leggenda dell’esposizione universale. L’Expo internazionale di Saragoza, ha invece seguito altre importanti esposizione come quella di Vancouver’86 con il tema di “Mondo in movimento – Mondo in contatto”, Genova’92, “Cristoforo Colombo – La nave e il mare”, Lisbone’98; “Oceani – Un’eredità per il futuro”.

"expo"

La prossima toccherà indovinate a chi? Sì, proprio alla Cina, e si tratterà dell’esposizione universale Expo Shanghai 2010. Il tema scelto é “Better city, better life” (Città migliore, vita migliore), mentre la prossima internazionale sara organizzata nel 2012 dalla citta di Yeosu, Corea del Sud (con tema “The Living Ocean and Coast”- Costa e Oceani che vivono) in continuità con l’Expo 2008 di Saragoza. Ma la data più attesa, almeno per noi, sarà quella del 2015 in Italia. Dal 31 marzo 2008, giorno della scelte definitiva da parte dei delegati dell’ufficio internazionale delle Esposizioni (BIE), Milano è stata designata per  organizzare l’Universale del 2015 vincendo la sfida con la città turca di Sminre (Izmir) . Solo sette anni ci separano quindi il grande evento, dalla’ grande occasione che vedrà il capoluogo economico italiano esibirsi dinnanzi ad almeno 29 milioni di visitatori (minimo previsto). Il tema da svolgere sarà “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. L’intera organizzazione creerà inoltre ben 70.000 posti di lavoro nel periodo 2010-2015. Dunque questa è la grande chance che l’Italia aspettava per potersi rilanciare, ora sta all’Italia dimostrare di essere all’altezza di questo importantissimo appuntamento storico, e con ciò non intendo riferirmi solo ai membri dell’organizzazione o agli impiegati che verranno assunti, ma a tutto il Paese, a tutti coloro che ogni giorno lavorano e producono in questo Paese, includendovi anche gli immigrati e gli studenti stranieri (come me) che hanno visto nell’Italia, a loro volta, una grande occasione.

L’Italia che si affaccia al mondo deve infatti dimostrare di saperci stare, mostrando, oltre alle sue enormi capacità, di essere ancora quella grande nazione che ha ha accolto e ospitato nei secoli le più varie popolazioni, facendo di queste un’ulteriore ricchezza.

L’Expo Milano 2015 si terrà dal 1° maggio al 31 ottobre 2015. Per info: http://www.milanoexpo-2015.com/