English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Innamorati dell’arte”, una serie di iniziative per il giorno di San Valentino

30 Gen 2009 | Un Commento | 5.080 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Vaso - quatro figure da FerraraIl Ministero per i Beni e le Attività Culturali coglie l’occasione della Festa di San Valentino 2009 per proporre al pubblico una serie di iniziative dedicate al tema.

Lo slogan “Innamorati dell’Arte” è  un invito a visitare e conoscere il patrimonio artistico italiano insieme alle persone amate, per condividere le emozioni e la gioia che il contatto con l’arte suscita. Per questo scopo la manifestazione prevede l’ingresso di due visitatori al costo di un solo biglietto ed altri interessanti appuntamenti realizzati in collaborazione con i luoghi d’arte statali, gli Enti locali, le Fondazioni e le Associazioni preposte alla gestione dei beni culturali.  Varie le proposte in tutta Italia. Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara ospiterà l’interessante conferenza “Innamoramento, amore e matrimonio nel mondo classico” promossa dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e dalla Direzione dello stesso Museo.

Nella giornata dedicata agli innamorati l’archeologa Maria Grazia Maioli cercherà di tratteggiare la vita di una coppia nell’antica Grecia e nella Roma di epoca repubblicana imperiale sulla base di fonti archeologiche. Spesso infatti il mito e la tradizione rispecchiano situazioni ideali, non la realtà di tutti i giorni, sovente più cruda di quanto raccontato nella letteratura antica.

Il Museo Archeologico Nazionale di Paestum propone invece un visita guidata alla più famosa storia d’amore di tutti i tempi, quella fra Paride ed Elena. Il suggestivo itinerario intitolato “Tra moglie e marito non mettere…il mito!” si snoderà attraverso le sale del museo illustrando la vicenda del Giudizio di Paride e del suo rovinoso amore per la bella Elena che condurrà alla tragica guerra di Troia.

Presso il Museo Civico Archeologico di Sarteano, in collaborazione con la Fondazione Musei Senesi, sarà possibile esplorare la civiltà etrusca attraverso materiali provenienti dalle numerose necropoli del territorio dal IX al I sec. a. C. Di particolare interesse gli ossuari canopici, i cippi in pietra e le ceramiche dipinte di V e IV sec. a. C.

La splendida residenza settecentesca di Villa Pisani, sulla riviera del Brenta, aprirà le sue porte a tutti coloro che vorranno visitarne il piano nobile e conoscerne le preziose collezioni artistiche. La maestosa villa dei nobili Pisani conserva opere d’arte e arredi del Settecento e dell’Ottocento tra cui il capolavoro di Gianbattista Tiepolo ‘Gloria della famiglia Pisani’, affrescato sul soffitto della sala da ballo. Conservano affreschi, dipinti e arredi originali anche la sala del trionfo di Bacco, celebrazione del dio del vino e della musica; la sala della villeggiatura, che scenografica interpretazione del mondo delle dame e dei cavalieri nel secolo di Casanova; la sala delle arti e molte altre ancora per un totale di 114 stanze che  in passato ospitarono Dogi, re ed imperatori.  Il parco di villa Pisani è inoltre vincitore del premio ‘Il parco più bello d’Italia’ 2008.

Fra gli eventi di arte contemporanea da segnalare l’interessante iniziativa del Mini Museo di San Marco in Lamis (Foggia), il museo più piccolo del mondo. La mostra “Innamorati dell’art (Rock)”, un’esposizione dei capolavori più attuali dell’arte, quella delle copertine dei dischi disegnate da artisti di fama mondiale.

A partire dalla copertina progettata da Andy Warhol per i Velvet Underground & Nico, la famosa “banana”, il Rock entra anche nella storia dell’Arte diventando l’unica forma possibile di arte popolare. Da allora musicisti e produttori fecero a gara per confezionare LP dalle copertine “artistiche”. Peter Blake nel ’67 realizza il Sgt. Peppers dei Beatles entrando in più di 30 milioni di case, seguono Zappa e i Genesis, i Gentle Giant e i Pink Floyd, gli Yes e i Sonic Youth, persino Miles Davis. Anche i grandi fotografi come Robert Mapplethorpe per Patty Smith o Anton Corbijn per U2, REM e Depeche Mode si cimentarono nell’arte popolare della copertina dei vinili.

L’Italia certamente iniziò nel ’67 con ‘Le Stelle’ di Mario Schifano, ma continua ancora oggi, dalla collaborazione con il transavanguardismo di Francesco Clemente alle idee di prestigiosi studi grafici nostrani degni del glorioso Hipgnosis di Storm Thorgerson.

.

1 commento

  1. 30 Gennaio 2009 at 16:22 | Permalink

    che belle queste iniziative… davvero molto interessanti

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie