English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Donne & Motori 2010” un tutto esaurito con nuove attrattive all’autodromo

23 Giu 2010 | Nessun Commento | 5.339 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Donne & Motori 2010Si è conclusa con un sold out la manifestazione “Donne & Motori 2010” organizzata da Motoclub Sport Puglia, Federico II Eventi, AMB Associazione Motociclistica Barese. La mattina di sabato ha visto l’atterraggio di ultraleggeri della scuola di Volo Ceraso “ Il Nido delle Aquile “ di Altamura, poco dopo le aspiranti miss si sono prestate per dei servizi fotografici proprio a bordo dei velivoli, alle 13,30 gli stessi si sono esibiti, a bordo di un auto giro Magni con spettacolari evoluzioni aeree. Intanto era a disposizione del pubblico un Elicottero Robinson 44 clipper II. In esposizione Auto d’epoca, e moto d’epoca, il moto club Noya ha esposto pezzi di alto valore storico, insieme al Mc. Miglie Pazze e Mc. Palo. Ospite d’onore, sempre di sabato, Michele Pirro, pilota del Mondiale Superbike classe 600 supersport con Honda Hannspree Ten Kate e Campione Italiano Velocità. Il Campione è arrivato in autodromo nel primo pomeriggio di sabato, il pilota classe ’86, originario di San Giovanni Rotondo (FG), ha fatto da collante tra l’universo femminile e quello dei motori posando per alcuni scatti fotografici assieme alle aspiranti Miss. Alle 16,00 è iniziato il briefing con i giovani piloti che si sono affollati in sala stampa, Pirro ha parlato della sua stagione nel Campionato mondiale Supersport, attualmente occupa la quinta posizione in classifica, primo degli italiani, pur avendo le ali tarpate dallo “scomodo” compagno di squadra, momentaneo leader della competizione e campione del mondo di categoria nel 2007, il turco Kenan Sofouglu. Il pilota ha poi ricordato gli anni 2000 e 2001 in cui muoveva i primi passi in moto proprio presso l’Autodromo del Levante di Binetto. Durante l’incontro ha poi dispensato qualche consiglio: “La moto deve essere guidata con gusto, non è necessario strafare, altrimenti si rischia di cadere. Quando uno cade, vuol dire che in quella situazione ha tentato di oltrepassare il limite costituito dal pacchetto pilota-mezzo”. Pirro ha a messo in evidenza che a guidare la moto sono più le gambe che le braccia invitando tutti a controllare sempre lo stato e la pressione degli pneumatici, rimarcando che questa la prima regola per guidare in sicurezza. Ha poi voluto suggerire alcune interpretazioni di traiettoria. Alle 18.15 è sceso in pista a bordo di una Honda CBR 600 RR, simile a quella che usa nel mondiale in tutto meno che nel numero: 23 anziché 51. Accodati a lui tutti i motociclisti presenti prima in sala stampa, pronti a carpire i segreti del campione di San Giovanni Rotondo. Al termine della giornata, Michele Pirro si è recato in aeroporto, pronto per partire per l’Olanda, dove, ad Assen, proverà nuovi importanti sviluppi per la sua moto. Salutando ha ricordato il prossimo impegno del mondiale, che lo vedrà scendere in pista a Misano, San Marino. Domenica mattina è stata aperta la gara di auto tunizzate e con impianti audio estremi, a coordinare tuning e bass wars il team Bari.

Donne & Motori 2010In autodromo è stata riservata un’area alla esposizione di Supercar come Ferrari, Porche, Maserati, Lotus ecc., intanto in tutto il paddock, a ribadire, ancora una volta che donne e motori se la intendono davvero, giravano in lungo e in largo ragazze con rossetto, trucco, tacchi alti, abiti succinti facendosi fotogtrafre a bordo di moto e auto. Alle 13,00 è iniziato il primo spettacolo di Sexy Car Wash che ha attirato l’attenzione di tutti i presenti, due bellissime ragazze in bikini e shorts, con sorrisi ammiccanti e movimenti sinuosi, hanno lavato auto e proprietari delle stesse liberando tutta la loro sensualità e la loro carica erotica. Alle 16,00 la scena è stata rapita dalle dodici aspiranti Miss concorrenti per i titoli di Miss Autodromo, Miss Primissima e Miss Motors, le splendide fanciulle vestite undici con una tuta argentata e una Miss Motors con un vestitino rosso molto succinto, le giovani miss dirette poi da Enzo Zampetta e Bruno Dalto, organizzatori del concorso di bellezza nazionale Miss Italia per la Puglia, si sono esibite in coreografie, il tutto sotto gli occhi di spettatori e dei flash dei fotografi. La simpatia e l’ironia di Uccio De Santis hanno accompagnato la sfilata, il momento di maggiore ilarità si è avuto quando è salita sul palco un’arzilla vecchietta, bisnonna di una delle concorrenti. La signora era infatti giunta nelle finali del programma di Canale 5 “Velone” e non si è fatta sfuggire l’occasione, tra un giro di tarantella e l’altro, di augurare la vittoria alla pronipote, emozionatissima. Prima della premiazione finale si sono alternati sul Palco il comico Nico Salatino e la cantante Patty che hanno saputo intrattenere il pubblico presente all’autodromo. Prima della premiazione finale si sono alternati sul Palco il comico Nico Salatino e la cantante Patty che hanno saputo intrattenere il pubblico presente all’autodromo. Tra le finaliste ha vinto la Fascia di Miss Motors Elisa Porcelli salita sullo scalino più alto del podio che ha vinto anche una crociera a Barcellona, a seguire la fascia di Primissima autodromo del Levante è stata assegnata a Marilena Frisari, la fascia di Primissima linea Sprint alla sedicenne Carlotta Maraggi, la fascia di Miss Primavera 2000 a Rita De Simone, la fascia di Primissima a Grazia Guerrieri ed infine la fascia di Miss Autodromo del Levante a Angela Tamborrino.
Subito dopo l’elezione delle miss si sono scatenate la gare tuning e bass wars. Numerose auto sono state presentate modificate nel motore e nell’estetica. Dalle più leggere modifiche con cerchi e gruppi ottici, si passava a bizzarri e stravaganti spoiler. Nella stessa area è stato possibile ammirare anche sofisticati impianti stereo, dai più eleganti e raffinati, ai più ingombranti ed estremi. Non sono mancate le curiosità: su alcune automobili era stato montato un numero talmente elevato di casse, da renderle delle piccole discoteche mobili.
A sera inoltrata, per nulla stanchi della due giorni di DONNE & MOTORI un cospicuo gruppo di vetture tunizzate si sono sfidate a colpi di acceleratore nella pista dell’Autodromo del Levante di Binetto per qualche giro amatoriale.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie