English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Dolce Puglia” a Roma l’evento di enogastronomia con Vincenzo Carrasso

15 Set 2009 | Un Commento | 3.530 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Dolce PugliaLo sapevate che la Puglia è la regione italiana maggiormente “baciata” dal sole? Con le sue oltre 2.000 ore l’anno di irraggiamento della nostra stella amica.
Il tacco d’Italia ha espresso finora solo parzialmente una produzione di vini dolci di altissima qualità. Potenzialmente, dicono gli esperti, una qualità addirittura superiore alla media. Dal Moscato di Trani al Primitivo di Manduria, dall’Aleatico di Puglia al Gioia del Colle Aleatico per non dimenticare il Salice Salentino, tutti vini Doc che usufruiscono di una buonissima sovrammaturazione dei vitigni.

Quale migliore occasione per degustarli direttamente, magari assieme al meglio della pasticceria pugliese? Per tutti i buongustai l’appuntamento è per giovedì 15 ottobre nel prestigioso Hotel Rome Cavalieri (via Alberto Cadlolo, 101) a partire dalle ore 18.00.
I numeri: oltre 60 aziende produttrici di vini dolci, centinaia di partecipanti tra giornalisti/consumatori/esperti del settore.
Al suo 4° appuntamento (il 1° fuori dalla Puglia) “Dolce Puglia” è un’iniziativa culturale e di promozione enogastronomica e territoriale nata da una idea di Vincenzo Carrasso, delegato AIS Murgia, in collaborazione con Bibenda e Duemilavini.

Dolce PugliaEcco le prime dichiarazioni di Vincenzo Carrasso: “La Puglia, per le sue caratteristiche climatiche, ha le capacità per esprimere dei vini dolci che nulla hanno da invidiare alle più conosciute etichette italiane. Quindi perché non investire in questo? Dolce Puglia vuole essere un’occasione per le cantine di farsi conoscere e presentare i propri prodotti, nonché un modo per l’AIS Puglia di continuare nel suo obiettivo di valorizzazione e promozione del territorio e della cultura del vino”. La produzione attuale pugliese, infatti, vede solo una minima quantità di uve destinate a tale produzione dolce, spesso causa di una mancata cultura di consumatori e produttori all’idea di “vino dolce pugliese”.
“Ringrazio per questo tutti gli enti patrocinanti, l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Dario Stefano, e i numerosi partners (ndr Camera di Commercio Italo Orientale e della Camera di Commercio di Bari), per aver condiviso questo progetto comune, con la speranza che nei prossimi anni si possa realizzare l’obiettivo di una “trasferta” estera (ndr si pensa già a Londra e Shangai) per il nostro nettare dolce di Puglia”.

Durante la serata verrà presentato il libro Il fascino antico e nuovo dei vini dolci di Puglia di  Giuseppe Baldassarre, relatore e sommelier AIS, che argomenterà sulla storia, la produzione e la qualità dei vini da dessert pugliesi e la pasticceria e cioccolateria regionale.

.

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie