English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

XVIII Campionato Invernale d’Altura città di Bari. 35 equipaggi partecipanti

7 feb 2017 | Nessun Comento | 415 Visite
Di:

vela5Un vento capriccioso ha fatto inizialmente soffrire i 35 equipaggi in gara nella prima giornata del XVIII Campionato di Vela D’Altura Città di Bari, che ha preso il via ieri  mattina. Con queste premesse, la vittoria in tempo reale è andata all’equipaggio barese Neo Poliba guidato da Paolo Semeraro (CUS Bari) che, sin dalla partenza, si è portato in testa conducendo una gara davvero perfetta nella categoria ORC, risultando invece al terzo posto nella classifica compensata.

Una vittoria temporanea che inorgoglisce Paolo Semeraro – “Siamo contenti di essere in acqua con questo progetto di Poli Mare, c’è una università che fa ricerca insieme ad una azienda privata e mette su una squadra universitaria secondo e migliori tradizioni delle università americane e anglosassoni. Ci aspettavamo tutti poco vento, invece poi è arrivato quello giusto 11 nodi da levante a scirocco, e dopo addirittura è arrivato a 17 nodi, con acqua piatta e niente pioggia, meglio di così… Un campionato che spero sia un punto di partenza e rinascita per un futuro sportivo più roseo. Prendo felicemente atto che finalmente esiste un vero comitato dei circoli velici a Bari…si lavora di squadra tutti insieme.

Gli equipaggi schierati sulla linea di partenza hanno affrontato due prove con un percorso a bastone di 12 miglia marine, e al termine le classifiche finali divise per categorie: ORC Altura con sotto classifiche per le categorie Gran Crociera, Crociera Regata e Regata; Minialtura e LIBERA sono state le seguenti:

Crociera/Regata in testa l’imbarcazione Black Coconut di Dicorato/Blardinelli/Ricuzzi ( LNI Foggia) seguita dalla Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion) e terzo posto per NEO POLIBA di Eugenio Disciascio ( CUS Bari)

vela- Gran Crociera, al comando l’imbarcazione Orione di Nunzio Pio Bellincontro (LNI Bari), seguita da Jolly Roger di Angelo Volpe ( C.C.Barion) e Ghita di Mario Romeo ( CUS Bari)

- Minialtura invece la classifica al termine delle due prove disputate è guidata da Cocò di Vitantonio Natuzzi (CN Bari), seguita da Argentina di Francesco Lorusso ( CNBari) e Extravagance di Giuseppe Pannarale (CUS Bari).

- Libera prima posizione per Cecilia di Simon Proctor (Lymington Town), seguita dalle imbarcazioni FaustX2 di Michelangelo Bonvino ( CN Bari) e Madama Piccante di Alfredo Stelluto ( LNI Manfredonia)

-MONOTIPO in testa Cocò di Vitantonio Natuzzi (CN Bari), seguita dall’imbarcazione Gamberetto di Alberto Lorusso (CN Bari) e Argentina di Francesco Lorusso (CN Bari)

Il campo di regata è stato il tratto di mare davanti alla città, sul lungomare a Sud. Il Comitato Organizzatore, composto dai sei circoli velici baresi Circolo della Vela Bari, CUS Bari, del CC Barion, Lega Navale Italiana, Circolo Nautico il Maestrale e Circolo Nautico Bari, ha lavorato intensamente con l’obiettivo di offrire ai regatanti un percorso soddisfacente e impegnativo. Grande competizione e agonismo tra i regatanti che si sono sfidati senza lasciarsi intimorire da alcune imbarcazioni altamente performanti.

“Alla luce del lavoro svolto soprattutto durante la campagna iscrizioni, - spiegano dal comitato - vedere tante imbarcazioni provenienti da tutta la Puglia, rende tutti orgogliosi, non solo perché conferma la bontà del lavoro svolto da tutta la squadra, ma soprattutto perché afferma il potenziale del mar Adriatico per la vela e, in particolare della nostra città.”

Presente Alberto La Tegola Presidente VIII Zona FIV “i Circoli velici, per il secondo anno hanno avuto un approccio nell’organizzazione diverso unendosi e questo è un aspetto molto importante che significa capacità di cooperare e tenere alto il livello organizzativo di queste manifestazioni. Bari ha una vocazione velica oramai dichiarata che si può sempre migliorare, avendo il mare in città. Perché questo avvenga Bari deve valorizzare le sue strutture e, sei circoli velici non sono pochi.”

Archiviata questa prima giornata adesso si guarda al prossimo appuntamento tra due fine settimana il 19 febbraio con le altre gare di campionato.

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
per vie traverse
Il mondo visto di Traversa
Storie intorno al globo di un simpatico viaggiatore
di Michele Traversa
Richiedi la tua copia
Telefono: 080 5575940
E-Mail: direzione@lsdmagazine.com
1991-1995 La resa dei conti
per vie traverse
Vineaway - Produci il tuo vinoVineaway - Produci il tuo vino
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie