English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Un’Italia a due velocità. Questo è emerso nel convegno nell’Ateneo barese organizzato da Artlab 18

25 ott 2018 | Nessun Commento | 204 Visite
Di:

artlab«Da dodici anni ArtLab accompagna e anticipa le trasformazioni dell’ecosistema culturale, in un dialogo critico e costruttivo tra attori istituzionali pubblici privati e del Terzo settore, artisti, professionisti culturali e creativi indipendenti, centri di ricerca e di conoscenza, in una dimensione internazionale. L’ambizione è sempre contribuire a individuare modalità e strumenti appropriati e efficaci, generativi di processi di innovazione profonda delle pratiche e politiche, perché la cultura possa dispiegare il suo potenziale in molteplici direzioni. In questa tappa il tema centrale sarà l’utilizzo del patrimonio pubblico a fini di innovazione culturale e sociale, oggetto di un Convegno nazionale sui Partenariati Speciali Pubblico-Privati, in collaborazione con ANCI. Ma ci occuperemo anche del ruolo delle imprese ed enti nella valorizzazione del patrimonio culturale tra mecenatismo e Art Bonus, dell’Agenda europea per la cultura, di internazionalizzazione e di strumenti finanziari per le imprese culturali e creative, delle Biblioteche di comunità, delle nuove frontiere del Turismo sostenibile». Le parole di Ugo Bacchella, Presidente della Fondazione Fitzcarraldo, svelano il senso del poliedrico programma dell’ultima tappa di ArtLab 18, la piattaforma indipendente italiana dedicata all’innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali promossa dalla Fondazione Fitzcarraldo: un’ultima grande tappa di quattro giorni, inziata oggi mercoledì 24 e che terminerà sabato 27 ottobre, prima a Bari e poi Matera con diciotto tra convegni, tavole rotonde e workshop dedicati a numerosi temi.

ugoL’incontro “Dal mecenatismo alla responsabilità sociale delle imprese” a cura del Desk Cultura Confindustria Puglia diretto dall’avvocato Leonardo Paulillo ha indatago sulle motivazioni su cui si fonda la scelta di un’impresa di investire in cultura, tra il puro mecenatismo e le più recenti teorie sulla reputazione aziendale. A parlarne sono state Carolina Botti di Ales, Direttore Referente MiBAC per Art Bonus; Maite Carpio Bulgari, imprenditrice e mecenate (in diretta Skype in quanto proprio questa mattina ha perso l’aereo da Roma per arrivare a Bari); Giuseppe Catalano di Assicurazioni Generali SPA; Augusto Dell’Erba, Presidente nazionale di Federcasse; Pietro di Leo, Imprenditore e VP di Banca Popolare di Puglia e Basilicata; Gianni Maimeri, Presidente Fondazione Maimeri. Ad aprire i lavori sono stati il magnifico Rettore dell’Università di Bari, Felice Uricchio ed i saluti istituzionali dell’assessore alla Cultura del Comune di Bari, Silvio Maselli.

Gli enti pubblici pugliesi e del Sud devono essere più attivi nell’individuare beni e iniziative culturali da sottoporre a imprese e cittadini interessati a sostenerli con donazioni. A loro volta, i potenziali mecenati di questi territori non appaiono consapevoli dei benefici a livello «reputazionale» di questi interventi, oltre che di quelli fiscali, in particolare dell’art bonus che garantisce un credito fiscale del 65%.

Queste le due istanze emerse dall’Open Table – «Dal mecenatismo alla responsabilità sociale delle imprese. Motivazioni ed incentivi» – promosso a Bari da Confindustria Puglia e dal suo Desk Cultura in collaborazione con Artlab 18, la piattaforma indipendente italiana dedicata all’innovazione di politiche, programmi e pratiche culturali – durante il quale sono emersi dati che disegnano un’Italia a due velocità.

ArtLab si sposterà nella città dei Sassi il 26 e 27 ottobre. Alla vigilia di Matera Capitale Europea della cultura 2019, i temi dominanti che verranno trattati sono relativi all’Agenda Europea per la cultura, le esperienze, le opportunità e le prospettive del turismo sostenibile, la valutazione degli impatti e le politiche a favore delle imprese culturali e creative. Argomenti questi che consentono di leggere e interpretare il percorso verso il 2019. «Stiamo costruendo un programma per l’Anno da Capitale Europea della Cultura che si muove esattamente su questo paradigma: offrire ai cittadini gli strumenti per meglio interpretare la contemporaneità e per affrontare le sfide che abbiamo davanti con sempre maggiore competenza. – spiega Paolo Verri, direttore di Fondazione Matera 2019 – Lasceremo una comunità pronta ad accogliere il futuro con uno sguardo aperto sul mondo, sulla cultura, sui tanti linguaggi che ci circondano. ArtLab fa parte di questo ricco mosaico che stiamo componendo».

All’interno del programma, centrale sarà il dibattito internazionale sulla Nuova Agenda Europea per la Cultura – previsto il 26 ottobre – per comprendere come si articoleranno azioni e programmi e quali opportunità si possono individuare nel documento proposto dalla Commissione Europea.

Anche a Matera non verrà tralasciato il tema degli strumenti a disposizione delle Industrie Culturali e Creative: oltre al laboratorio partecipato organizzato dal consorzio Materahub per condividere idee, buone pratiche, strumenti e disegnare partenariati intersettoriali e internazionali nei settori della cultura e della creatività, da non perdere l’incontro di presentazione del recentissimo “European Manifesto on Supporting Innovation for Cultural and Creative Sectors”, appello unanime lanciato a Francoforte da 15 partner europei per un sostegno su larga scala all’innovazione per il settore culturale e creativo. Ma a Matera non mancheranno i laboratori, come “Understanding Impact for Future Planning” organizzato in collaborazione con British Council utile e focalizzato sulla misurazione degli impatti dei progetti culturali. Infine, sabato 27 ottobre, sarà tempo di discutere di Turismo Sostenibile, per immaginare nuove dinamiche fra città e territori sempre più spopolati, dove la cultura possa divenire uno strumento per ripensare i flussi turistici.

Il programma completo di ArtLab 18 Bari-Matera è disponibile qui: http://artlab.fitzcarraldo.it/it/artlab-18/bari-matera/programma

La partecipazione agli incontri è gratuita ma su iscrizione al seguente link: http://artlab.fitzcarraldo.it/it/community

Foto di Michele Traversa

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie