English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Un modello per le giovani generazioni: in corso a Bari la mostra “Il Viandante” dedicata a Lello Chiaia

21 mag 2016 | Nessun Comento | 765 Visite
Di:

v1Si inaugura nel segno delle emozioni la Mostra MultimedialeIl Viandante”, curata da Maria Siponta Fini e in esposizione presso la sala sottostante il Fortino Sant’Antonio di Bari dal 20 maggio al 2 giugno 2016. Non poteva essere altrimenti, del resto, per una mostra dal carattere dichiaratamente emozionale che riporti il visitatore lungo le tappe del viaggio reale ed ideale compiuto nel corso dalla sua vita da Raffaele Chiaia – da tutti noto semplicemente come Lello –, il ‘Viandante per scelta’ a cui l’esposizione è dedicata.

Un omaggio ad un uomo giusto che ha lottato in nome dei suoi principi “ponendosi sempre dalla parte degli ultimi” – come ha ricordato durante il suo intervento il giornalista e critico d’arte Rino Cardone –. Raffaele Chiaia è stato, e continua ad essere, il paradigma di una generazione che degli ideali ha fatto il motore delle sue azioni e venerdì 20 maggio – durante l’inaugurazione della mostra – a ricordarlo erano presenti amici vecchi e nuovi, i viandanti che hanno avuto il piacere di condividere con lui anche una piccola parte del loro percorso personale. Grande commozione da parte della curatrice dell’esposizione, Maria Siponta Fini, la Dina che per venticinque anni è stata la compagna di vita di Lello e che oggi, dopo il successo ottenuto dalla prima tappa della mostra a Taormina, riporta il Viandante nella sua Bari condividendo quel vasto archivio di immagini, riprese video e oggetti realizzati e appartenuti a Lello.vi3

“Il mio messaggio è rivolto soprattutto ai giovani – ha dichiarato la dott.ssa Micaela Fiorito, nipote di Chiaia, durante l’inaugurazione –. Mio zio sarebbe stato felicissimo di condividere questo spazio con loro. Lo zio Lello ha rappresentato per noi nipoti una ‘provocazione’ per riflettere meglio sulla realtà che ci circondava, permettendoci di non restare chiusi nei dogmi e nelle dottrine che ci venivano inculcati dall’esterno. Ecco perché spero che soprattutto i giovani possano raccogliere l’insegnamento di mio zio Lello e di zia Dina: siate curiosi, non fermatevi alle apparenze. Createvi una vostra coscienza personale e affrontate tutto con la vostra testa”. Raffaele Chiaia il compagno di vita, Raffaele Chiaia il Viandante per scelta, Raffaele Chiaia il ‘culturale creativo’, Raffaele Chiaia paradigma della beat generation, Raffaele Chiaia il punto di riferimento dei giovani. Tutto questo, e molto altro, si respira alla Mostra Multimediale “Il Viandante”, nuova tappa del cammino di un cittadino del mondo che è deciso a non arrestarsi, superando i limiti della materia e continuando a vivere sui volti e nei cuori di chi lo ha conosciuto e oggi vuole condividere quel che ha rappresentato con gli altri.

vi4Ad intervenire durante la conferenza inaugurale dell’esposizione anche l’anima della mostra, la curatrice Dina, il dott. Roberto Corciulo e la dott.ssa Micaela Paparella, in rappresentanza del Comune di Bari.

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Il viaggiatore ritorna subito” ha ricordato incisivamente il critico d’arte Rino Cardone citando José Saramago. Raffaele Chiaia il 29 agosto 2013 ha lasciato la sua esistenza materica dopo una malattia vissuta con dignità e forza, continua però a vivere nei cuori e nelle emozioni di chi oggi è pronto a condividere il suo percorso in una Mostra che lo presenti – e lo rappresenti – ai viandanti che non hanno avuto modo di conoscerlo di persona e che avranno tempo sino al 2 giugno 2016 per mettersi sul cammino delle emozioni che ha seminato durante la sua esistenza.

 

 

‘IL VIANDANTE’

Mostra Multimediale a cura di MARIA SIPONTA FINI

Fortino Sant’Antonio – Lungomare Imperatore Augusto, BARI

Dal 20 Maggio al 2 Giugno 2016

Aperta dalle ore 11:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 21:00

Ingresso libero

www.lelloilviandante.it

info@lelloilviandante.it

 

 

Di seguito il Programma Completo degli eventi ed approfondimenti che avranno luogo nella cornice della Mostra Multimediale “Il Viandante”:

 

Sabato 21 MAGGIO 2016 h. 20:00

 “UN ALTRO MONDO È POSSIBILE”

Presentazione e proiezione del Docu-film di THOMAS TORELLI (presente all’incontro), a cura dell’Avv. ANTONIO GIACCHETTI.

Interviste a filosofi, scienziati e studiosi di culture ed estrazioni diverse per raccontare come l’uomo, concentrandosi su un certo stile di vita si sia perso e per ritrovarsi dovrà guardare indietro – alle culture passate – e avanti nelle scienze che sempre più confermano antiche saggezze.

 

Mercoledì 25 MAGGIO 2016 h. 19:30

“VIVERE E MORIRE CON AMORE E DIGNITÀ”

Approfondimento a cura del Dott. SERGIO ANTONINO, Psichiatra e Psicoterapeuta. Partecipano alla conversazione:

  • Il Dott. TOMMASO FUSARO, Direttore Sanitario dell’Hospice Aurelio Marena di Bitonto, Fondazione SS. Medici Cosma e Damiano Bitontoonlus.
  • Il Dott. MICHELE GALGANI, Psicologo palliativista e Psicoterapeuta presso l’Hospice Aurelio Marena di Bitonto
  • PATRIZIA BINETTI, Testimone
  • MARILÙ  QUERCIA, Testimone e Attrice

 

Giovedì 26 MAGGIO 2016 h. 20:00

“OLTRE IL GIARDINO: UNA PIAZZA, UNA CITTÀ”

Video montaggio della Mostra curata da DANIELE TREVISI. Piazza Umberto I, identità sociale e identità politica nella città di Bari.

 

Venerdì 27 MAGGIO 2016 h. 18:00

“ERRARE È UMANO E NECESSARIO”

Approfondimento a cura di ANDREA MORI, Direttore Culturale della Coop. Soc. Progetto Città. Intervengono alla conversazione:

  • MICHELE CARNIMEO, Fotografo
  • TERESA PETRUZZELLI, Scrittrice
  • CHIARA SCARDICCHIO, Pedagogista

 

Sabato 28 MAGGIO 2016 h. 19:00

NOTE PERSONALI DELL’INCONTRO CON LELLO CHIAIA di NICOLA GAETA (Critico Musicale)

 

Sabato 28 MAGGIO 2016 h.20:00

“HYPNOTIC SUGGESTIONS”

Dj Set a cura del deejay ANDREA FIORITO (Cynosure Berlino)

 

Lunedì 30 MAGGIO 2016 h. 19:00

“PER MANO NELLA RESILIENZA”

Approfondimento curato dalla Dr.ssa ANITA PALLARA, Psicologa

 

Martedì 31 MAGGIO 2016 h. 20:00

“LA CITTADELLA INCANTATA”

Proiezione della ripresa video facente parte dell’archivio privato di RAFFAELE CHIAIA, da lui realizzata nel 1997 durante la Rassegna del Teatro di Strada di Taormina

 

Mercoledì 1 GIUGNO 2016 h. 20:00

“GLI AMICI”

Proiezione del Documentario realizzato da VIOLA PICCININNI e prodotto da MARIA SIPONTA FINI e che raccoglie le testimonianze dagli amici che furono più vicini a Raffaele Chiaia negli anni ‘70 – ‘80

 

 

RIPRESE VIDEO a Loop Continuo all’interno della Mostra

“GLI AMICI” short-version

Regia e riprese di Viola Piccininni prodotto da Maria Siponta Fini per IL VIANDANTE (archivio privato LELLODINA ).

Nel documentario 8 amici parlano del loro incontro con Lello negli anni ’70 -’80: Tina Abbondanza, Andrea Mori, Silvana Mazzei, Giancarlo Ceglie, Franca Mazzei, Marinella Anaclerio, Luigi Angiuli, Giuseppe Pasculli Dayal.

 

“LA BALLATA DELL’IMPERMANENZA”

Riprese del 2010. Nei 3 anni a Berlino, Lello dedica molto del suo tempo a mettere ordine nell’archivio digitale che dal 1997 è stata la sua attività preferita. Seleziona foto creando cartelle tematiche e datando ogni singolo file. Ha salutato Taormina consapevole di non tornarci più e, nel presentimento di una fine, dedica a Dina un collage di foto che descrive la loro storia. Non ha ancora digitalizzato le diapositive del 1986 e per descrivere l’India utilizza le foto del loro ultimo viaggio nel continente tanto amato. Il tutto viene supportato da una musica di impatto di Leonard Cohen: Dance me to the end of love.

 

“TAORMINA”

(Versione promo di Omaggio a Taormina)

Riprese del 1997. Da 100 ore di riprese Betacam un lungometraggio di 1 ora che descrive dall’alba alla notte il paesaggio e l’architettura della città di TAORMINA con il suo fermento nel momento di massimo splendore: l’estate. Una maniera poetica ed una prospettiva laterale di descrivere una delle mete più belle del turismo in Italia.

Da Omaggio a Taormina sono scaturiti diversi montaggi in short-video .

 

“TELEMINCHIAZZA”

Riprese del 1997, post produzione 97-98. Interviste ironiche e scherzose tra i passanti e gli amici su Corso Umberto a TAORMINA  durante il mese di Agosto simulando una TV inesistente, appunto una Teleminchiazza.

Incentrato sull’entusiasmo di coloro che, coinvolti giocosamente, sono diventati i protagonisti del reportage di una estate tipica nella Perla dello Ionio.

 

“REBEL”

(Il preferito da LELLO)

Riprese del 1997. Post produzione dalle stesse 100 ore di riprese con descrizione della strada sempre della Perla del Mediterraneo nel suo aspetto più underground. Lello Chiaia monta in parallelo Omaggio a Taormina e Rebel, incalzante nel ritmo del montaggio e nella scelta musicale.

 

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
per vie traverse
Il mondo visto di Traversa
Storie intorno al globo di un simpatico viaggiatore
di Michele Traversa
Richiedi la tua copia
Telefono: 080 5575940
E-Mail: direzione@lsdmagazine.com
1991-1995 La resa dei conti
per vie traverse
Vineaway - Produci il tuo vinoVineaway - Produci il tuo vino
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie