English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Sono stato l’assistente del dottor Mengele, la nuova edizione del libro di Miklós Nyiszli

18 dic 2012 | Nessun Commento | 2.271 Visite
Di:

Sono stato l’assistente del dottor MengaleEsce in questi giorni presso la Deltaedit di Arnesano (Lecce) la nuova edizione della straordinaria testimonianza, Sono stato l’assistente del dottor Mengele, che il medico ebreo un-gherese, Miklós Nyiszli, scrisse immediatamente dopo la sua liberazione, avvenuta il 5 maggio 1945, e pubblicò a sue spese nel marzo del 1946. Questo memoriale sulla realtà nazista di Auschwitz e sul suo cuore di pece, sulla liquidazione studiata e perfidamente pianificata a livello industriale di intere popolazioni europee per mezzo delle camere a gas e dei crematori, costituisce con la sua autorevolezza un valore straordinario e, forse, anche unico.

Il libro rappresenta la descrizione dell’oltraggio piú lucido e feroce mai inferto alla ragione umana e il resoconto coraggioso e tragico del processo di annichilimento assoluto di ogni sentire umano. Un libro, che per il suo contenuto documentale in grado quasi di terrorizzare, dovrebbe costituire un allarme di immensa portata per tutti gli uomini, sicché tutti gli uomini dovrebbero esserne a conoscenza. Insomma, un libro che non dovrebbe lasciare indifferente nessuno. La sua diffusione, quindi, risulta oggi assai utile, e idonea, tra l’altro, nel contrastare i non piú rari tentativi, individuali o di gruppo, in Italia, in Europa e nel mondo, volti a banalizzare o negare la Shoah. Che, va ricordato, non ha colpito soltanto il mondo ebraico, dal momento che vittime della lucida follia nazifascista sono stati non solo gli Ebrei, ma anche esseri umani variamente rappresentati nel continente europeo: zingari, omosessuali, testimoni di Geova, malati, disabili, oppositori politici, slavi, …
Con questa preziosa opera, riveduta e corretta dal suo traduttore, la Deltaedit inaugura la nuova collana Memento, comprendente traduzioni da lingue slave, fondata e diretta da Augusto Fonseca. Essa, in realtà, continua in modo ininterrotto l’attività della collana “Slavica”, sorta presso l’editrice Zane di Melendugno (Lecce) nel 2003 e che ora, rinominata con un termine maggiormente espressivo, si presenta con una piú marcata configurazione delle sue finalità, rivolte in primo luogo al mondo dell’educazione, cioè alla scuola e alle giovani generazioni. Infine, in forza della sua fondamentale caratteristica (traduzione di opere esclusivamente da lingue slave), la collana mira a divulgare in Italia pagine della civiltà slava e, d’altro canto, radicata com’è in terra salentina, aspira a valorizzare risorse umane, intellettuali e imprenditoriali di questo lembo d’Italia.

Per informazioni e acquisto del libro:
www.memento2012.com – info@memento2012.com

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie