English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Pupazzi senza gloria: marionette con contenuti ma un po’ porno

30 ott 2018 | Nessun Commento | 395 Visite
Di:

pupazziPupazzi senza Gloria è un film che mischia vari generi (poliziesco, noir, commedia) e che vede protagonisti assieme ad  attori in carne ed ossa dei pupazzi, o burattini.

Tali pupazzi sono una sorta dei “cugini” dei Muppets, infatti a dirigere è Brian Henson, figlio del famoso creatore di questi ultimi, Jim.
Va detto però che se i Muppets erano personaggi televisivi e dunque sottoposti a censure, anche se tentavano situazioni politicamente scorrette, i Pupazzi senza Gloria sono scorretti in pieno.
Ovvero vengono  coinvolti in situazioni pornografiche: fanno sesso tra loro e si “fidanzano” anche con gli umani, magari creando anche coppie gay come nel caso della pupazza Sandra White.
L’interprete principale è l’attrice caratterista Melissa Mc Carthy che è tra i produttori della pellicola assieme al marito Ben Falcone.
Di interessante oltre alle situazioni trasgressive dei pupazzi sessualizzati, c’è una critica sociale che è esposta all’inizio.
Ovvero in un mondo misto, nel quale convivono pupazzi e uomini e donne veri, i primi sono vittime di soprusi e bullismo.
Vediamo allora un uomo di pezza surclassato da un altro in carne ed ossa: il secondo gli “frega” il taxi prenotato.
Mentre un pupazzo che fa l’artista di strada è perseguitato da una baby gang di ragazzini (umani).
A questo si unisce una riproduzione dei film anni Quaranta nei quali c’è il detective che è un duro ricalcato su personalità tipo Humphrey Bogart etc, il quale viene contattato da clienti coinvolti in affari poco chiari e che lo pagano profumatamente affinché egli li risolva.
Tutto questo a Los Angeles.
Questi aspetti appena sottolineati sono interessanti e rendono il film ricco di contenuti.
A metà c’è un calo di interesse perché gestire tante trame e significati diventa complicato e si sconfina nel non sense più totale, oppure nella volgarità.
Il doppiaggio di Maccio Capatonda per quanto riguarda l’interprete “maschile” principale, ovvero il detective Phil Phillips è una delle cose più riuscite della versione italiana. Nell’originale a dare la voce all’investigatore era Bill Barretta.
Un altro aspetto interessante è quello di una condanna da parte degli sceneggiatori ai matrimoni tra consanguinei.
Sotto accusa una coppia di pupazzi che, sposatisi tra loro ed essendo cugini, hanno generato una coppia di figli ritardati.
C’è   anche una critica  al mondo televisivo al quale molti pupazzi  che  vengono ad uno ad uno assassinati fanno parte, assieme alla show girl Jenny Peterson, interpretata dalla nota attrice Elizabeth Banks  che diventa la moglie della pupazza Sandra White.
Divertente è il personaggio di Pasticcione, un coniglio dedito al consumo di materiale pornografico.
Le parti più divertenti sono però quelle dal profilo artistico più scadente: assistere a pupazzi che eiaculano è davvero troppo.
Il film è vietato ai minori di 14 anni e come viene riportato sui poster italiani non è adatto ai bambini.
.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie