English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Loro 2: Paolo Sorrentino conquista il primo posto degli incassi italiani

15 mag 2018 | Nessun Commento | 252 Visite
Di:

berlusconiLoro 2 di Paolo Sorrentino si è attestato al primo posto del box office sin dal giovedì di  esordio (10-5)  sugli schermi, alternandosi però nella pole position   con Avengers Infinity War. Il risultato fino a domenica 13 maggio è di 1.089.982 euro di incassi complessivi.

Intanto il pubblico continua ad affollare abbastanza le sale dove è proiettato anche  Loro 1.
In questa seconda parte viene amplificato il ruolo di Silvio Berlusconi come grande tessitore della politica e  del costume, ma  nello stesso tempo la figura è resa in maniera  maggiormente  grottesca, anche se umanizzata nei suoi difetti rispetto al ruolo troppo acerbo della prima parte (compariva verso il finale)  che vedeva Riccardo Scamarcio come vero protagonista in un  libero e reinventato    rifacimento dell’imprenditore  Gianpaolo Tarantini.
Rispetto a Loro 1  la sceneggiatura unisce alla fantasmagoria  dei simbolismi  un forte e concreto  umorismo (volontario) che riscuote risate a scena aperta.
Tale euforia però non vuole sminuire Berlusconi come carattere, ma rappresentare tramite il Cavaliere i difetti attribuiti o attribuibili all’italiano medio dalla cinematografia dagli anni Cinquanta ad oggi.
Qui l’italiano “comune”  viene innalzato a imprenditore miliardario e tycoon ma il risultato non cambia anche perché del capo di Forza Italia viene messa in evidenza- nell’ultima parte- una sorta di fragilità comprensiva  dal suo sentirsi sminuito a contatto con i  grandi personaggi che governano la politica a livello sia nazionale che mondiale .
Il gran divertimento dei giornalisti, non soltanto di  spettacolo, è stato quello di riportare  in anticipo battute e dialoghi di Loro 2, tanto che si potrebbe assistere a un film “già visto”.
Ma non è così per la grande abilità di Paolo Sorrentino nell’inscenare una costruzione imprevedibile pure nella sua  prevedibilità
E così la sequenza più raccontata,   ovvero  di quando Berlusconi telefona  a una sconosciuta       casalinga per venderle un appartamento di nuova costruzione allo scopo di “provarsi”  ancora in gamba, è da manuale anche per la straordinaria prova di Toni Servillo, il quale è perfetto, anche troppo, nella sua imitazione che genera straordinari commenti di approvazione ma stimola addirittura    una certa complicità.
  Da lodare all’unanimità  la grande prova di Elena Sofia Ricci nel ruolo di Veronica Lario la quale in un intenso dialogo analizza, smonta, sovverte il personaggio di Silvio nella maniera di creare un transfert con quegli italiani che hanno  sempre rimproverato all’ex premier   certe sue promesse mancate.
Un’altra scena  molto bella è il confronto con Mike Bongiorno reso molto bene da Ugo Pagliai che raffigura il re dei telequiz come un personaggio vinto ormai del tempo e usurato dalla infinita riproposizione dei soliti contenuti all’interno delle tv commerciali che ne hanno ghermito il carisma di quando lavorava ancora in Rai.
La parte immaginifica  riguarda le feste di Berlusconi, con balletti coreografati alla maniera di Broadway e dunque ancora più grotteschi  sull’onda di Meno Male che Silvio c’è, slogan trash, oppure vere e proprie danze  da musical o videoclip  sul  brano Slow di Kylie Minogue mentre Silvio vi assiste impassibile.
Da rilevare anche il ruolo di Kasia Smutniak impenetrabile nel suo fascino e fissità, di Anna Bonaiuto in un una riedizione grottesca di Daniela Santanchè, di Riccardo Scamarcio che come già detto è l’imprenditore  pugliese  che “somiglia” a Tarantini etc… .
Impossibile da raccontare  ma assolutamente da  vedere, Loro 2 suscita nel pubblico commenti contrastanti, ma vieppiù di approvazione, mentre i titoli di coda senza musica creano quasi un ritorno a casa religioso, che invita alla riflessione dopo  tante immagini stimolanti ed eccessive, ma nello stesso tempo catartiche.
.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Bari - dal borgo alla citta'
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie