English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“La Valle dei Dolmen” a Monte Sant’Angelo continua ad avere misteri irrisolti

19 Set 2018 | Nessun Commento | 510 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

renzulliDall’architetto Raffaele Renzulli riceviamo e volentieri pubblichiamo uno studio su “La Valle dei Dolmen” a Monte Sant’Angelo.

Il giorno 21 giugno 2018, giorno del solstizio d’estate, mi sono recato nel sito dolmenico, “La Valle dei Dolmen”, Comune di Monte Sant’Angelo (FG), per assistere all’allineamento del Sole con il Disco del Galluccio e il Disco del Gemello del Galluccio, ma soprattutto per verificare le modalità dell’evento, sulla base degli studi ulteriormente condotti, delle esperienze acquisite e delle opinioni confrontate con tanti esperti.

Mi hanno accompagnato gli amici, appassionati di archeologia, prof. Celestino Furii, sig. Carmine Tranasi, Michele Lauriola, Presidente di Archeo Club di Monte Sant’Angelo, il prof. Giuseppe De Padova. Ma erano presenti vari ospiti e visitatori appassionati di archeologia, da Buonalbergo, l’arch. Luigi Salierno, il dott. Fernando Iorio e, da Benevento, l’arch. Pasquale Palmieri, tutti dell’Associazione Sud Francigena di Buonalbergo (BN). Ci ha raggiunto anche l’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Monte Sant’Angelo dott.ssa Rosa Palomba e solo per un sopraggiunto impegno istituzionale non ha potuto essere presente il Sindaco dott. Pierpaolo D’Arienzo.

Il solstizio d’estate è il giorno in cui la primavera cede il passo all’estate e ai lavori agricoli che caratterizzano questa stagione. Anche per i nostri antenati era un giorno importante per la coltivazione dei campi e per lo spostamento del bestiame. Proprio per questo era un giorno da celebrare con riti sacri e con cerimonie propiziatorie dedicate al Sole e annunciati da eventi importantissimi come l’allineamento del Sole con i dischi delle varie strutture megalitiche del sito.

renzulli1Insieme ai miei amici abbiamo organizzato collegamenti telefonici e fotografici lungo il percorso dell’allineamento; un ottimo suggerimento è stato quello del Presidente di Archeo Club, Michele Lauriola, di posizionare uno specchietto sulla sommità del disco del Gemello e riprendere il riflesso dello stesso, in modo da fare individuare immediatamente il Gemello a chi guarda la foto e a chi guarda l’evento dal Galluccio. Tutto questo, per testimoniare e documentare l’evento e la sua valenza culturale. Con estrema precisione di orari e con grande emozione di tutti, l’allineamento si è verificato e ci ha permesso di acquisire sicurezza su alcune caratteristiche e comprensione di altri errori di valutazione.

L’allineamento è stato evidenziato da due immagini, la prima scattata dal disco del Galluccio, l’altra dal disco del suo Gemello. Ancora oggi la montagna del Gargano è denominata “La Montagna del Sole” forse proprio per i riti dedicati al Sole che si svolgevano in questo sito che noi oggi dovremmo proteggere e celebrare ogni anno con un evento.

Si potrebbe pensare, infatti, ad un evento importante come un concerto, un festival di danza o di teatro su tematiche dedicate ai riti del Sole.

Tanti, importanti eventi nazionali, europei e internazionali hanno avuto origine da idee semplici ma che, diventando appuntamenti annuali, hanno assunto caratteristiche ben precise dal punto di vista culturale. Il sito dolmenico di Monte Sant’Angelo, quindi, può essere anche per questo, attrattiva importante del nostro territorio e occasione di nuovi posti di lavoro.

Quando il disco del Galluccio rimane esso soltanto illuminato dal Sole, proprio in quel momento avviene l’allineamento tra il Sole, il disco del Galluccio e il disco del suo Gemello, quest’ultimo posizionato alla distanza di oltre un chilometro e mezzo.

renzulli2L’ immagine dimostra che il piano alfa ( evidenziato con una linea rossa) è perfettamente allineato con il Sole, con il disco del Galluccio, con il disco del Gemello e, anche, con il primo ricercatore che si è posizionato tra il Sole e il Galluccio; la sua ombra, infatti, si proietta al centro del disco del Galluccio nel momento in cui rimane solo questo disco illuminato dal Sole. Invece, l’ombra del secondo ricercatore, a destra della prima ombra, evidenzia il non perfetto allineamento fra Sole, Galluccio e Gemello, in quanto il piano beta (evidenziato con una linea gialla)devia dopo il disco del Galluccio. Tutto questo, ci fa capire come sia facile sbagliarsi nel direzionare l’allineamento ma dimostra anche la grande precisione e le capacità dei nostri antenati, inestimabile patrimonio presente nel nostro territorio.

Per qualsiasi altra informazione potete contattare via mail l’archietto Renzulli: arch.renzulli@gmail.com

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie