English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
‘La Tenerezza’ di Gianni Amelio incanta la serata inaugurale del Bif&st 2017

23 Apr 2017 | Nessun Commento | 570 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

18033817_1467098686644368_5611481505600806695_nSi apre con i ringraziamenti dell’organizzatore Felice Laudadio la serata inaugurale del Bif&st 2017 al Teatro Petruzzelli gremito di gente.

“Un pubblico vasto fatto di cittadini, cineasti, esperti del settore culturale –afferma Michele Emiliano presente durante la serata-. Sono orgoglioso -continua- di vedere che il Teatro della mia città sia così colmo di pubblico”.
Concorde anche il Sindaco Antonio Decaro : “Grazie alla città che risponde così bene –ha affermato-. Il festival attira sempre un numero incredibile di pubblico”.
A raccontarci del festival anche Margarethe Von Trotta, presidente del festival : “Sono baverese ma mi sento anche un po’ barese -esordisce- sono anni che seguo il festival con vari ruoli e ora che sono presidente -conclude- vorrei che Ettore (si riferisce al presidente onorario Ettore Scola) potesse essere qui”.
A poi consegnato il premio “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence” a il regista Andrei Konchalovsky che ha ringraziato e citato il grande Federico Fellini che per lui, e per i cineasti russi degli anni ’60, è stato un maestro.
Si è proseguito, poi, con la premiazione di Claudio Giovannesi con il Premio Mario Monicelli per il miglior regista per il suo film Fiore. Consegnato da Paolo Mereghetti il premio è un modo per confermare la grazia e la passione con cui Giovannesi racconta i suoi personaggi, grazie al suo modo di dirigere lo spettatore viene colpito e coinvolto nel film.

18058038_1467091013311802_2985167668114178493_nLa serata è continuata, poi, con la proiezione de ‘La tenerezza’ di Gianni Amelio con Renato Carpentieri, Elio Germano, Micaela Ramazzotti, Giovanna Mezzogiorno e Greta Scacchi , presenti nel teatro barese.
Il film, di Rai Cinema-01Distribution, racconta la storia di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia, anche se la speranza è a portata di mano.
Un film che porta lo spettatore ad immergersi nella vita di personaggi che non riescono a sopportare il loro ruolo sociale. Incastrati in una vita che sembra non appartene a nessuno di loro, quasi si trascinano in una esistenza insofferente e non voluta. Il protagonista, che sembra essere un alter-ego del regista, si ritrova ad essere irrequieto e insofferente davanti al passare, inesorabile, del tempo. Incontrerà e si scontrerà con personaggi, come Lorenzo (Germano) e Michela (Ramazzotti) che con la loro estrema fragilità lo porteranno a vivere sensazioni forse dimenticate spingendolo ad ammettere delle verità con le quali convive silenziosamente. 17991986_1467087769978793_6389020612125141756_nUn percorso di auto-analisi che potrebbe aiutarlo a capire cose sommesse e a guardare con altri occhi i suoi figli (in particolare sua figlia interpretata dalla Mezzogiorno).

Il festival continua, stamane, con la masterclass di Alessandro Gassman, sempre al Teatro Petruzzelli, e con i vari eventi della seconda intensa giornata.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie