English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Il Teatro Radar di Monopoli presenta: capodanno con Flavia Mastrella e Antonio Rezza

28 dic 2018 | Nessun Commento | 280 Visite
Di:

Anelante_RezzaMastrella

Sarà un Capodanno diverso, insolito tra le poltrone rosse del nuovo teatro Radar di Monopoli in compagnia del sodalizio artistico Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Teatri di Bari presenta il suo primo San Silvestro a Monopoli con lo spettacolo “Anelante”.

Lo spettacolo, i cui habitat sono curati da Flavia Mastrella, inizierà alle ore 22,00. Prima della messa in scena, alle ore 20, per gli spettatori sarà organizzato un rinfresco nel foyer . Al termine dello spettacolo ci sarà il tradizionale brindisi per festeggiare il nuovo anno in arrivo. Il 2019 verrà poi inaugurato con un’altra invenzione di Rezza: un’asta al buio.

Anelante (si chiama così, participio presente di anelare, senza ragione apparente; ma forse c’entra anche lo spagnolo-manzoniano adelante). Al solito, non c’è traccia di trama, ci sono solo situazioni assurde in cui sul palco Antonio Rezza questa volta si fa accompagnare da altri quattro performer, non più dal solo Ivan Bellavista, suo abituale compagno di scena, anche Manolo Muoio, Chiara Perrini, Enzo Di Norscia, controfigure fisiche del protagonista, ipercinetiche come lui, coro di brusii più che di voci, dotato solo di parole incomprensibili, sovrapposte o senza senso.
Salta, parla, parla quasi senza fermarsi mai Antonio Rezza nell’ultimo spettacolo. Come nei precedenti lavori, si dimena nella scena (“habitat” li chiamano loro) disegnata come sempre da Flavia Mastrella. Come d’abitudine, lo show parte da temi superficialmente legati all’attualità o alla politica, come un delirante G-20 che finisce per diventare G-2, per poi toccare e distruggere la supremazia della logica-matematica, finendo con la famiglia, che viene fatta a pezzi in quanto istituzione costrittiva e priva di senso.

In uno spazio privo di volume – scrivono gli autori – il muro piatto chiude alla vista la carne rituale che esplode e si ribella. Non c’è dialogo per chi si parla sotto. Un matematico scrive a voce alta, un lettore parla mentre legge e non capisce ciò che legge ma solo ciò che dice. Con la saggezza senile l’adolescente, completamente in contrasto col buon senso, sguazza nel recinto circondato dalle cospirazioni. Spia, senza essere visto, personaggi che in piena vita si lasciano trasportare dagli eventi, perdizione e delirio lungo il muro. Il silenzio della morte contro l’oratoria patologica, un contrasto tra rumori, graffi e parole risonanti. Il suono stravolge il rimasuglio di un concetto e lo depaupera. Spazio alla logorrea, dissenteria della bocca in avaria, scarico intestinale dalla parte meno congeniale».

Info e prenotazioni 335.80.52.211
mail info@teatroradar.it
Costo 60 euro, ingresso promo 40 euro per gli abbonati

 

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie