English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Friend of the Sea e Pescaria insieme per il consumo di prodotti ittici sostenibili

14 Dic 2018 | Nessun Commento | 506 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

pescariaIl noto fast food di pesce Pescaria, originario di Polignano a Mare e presente con due punti vendita anche a Milano, annuncia l’avvio della collaborazione con Friend of the Sea, uno dei principali schemi internazionali per la certificazione di prodotti derivanti da attività di pesca e acquacoltura sostenibili. 

Durante la conferenza stampa di questa mattina  i fondatori di Pescaria hanno spiegato i motivi che hanno portato il noto brand della ristorazione ad avviare il percorso per l’ottenimento della certificazione Friend of the Sea, che prevede la fornitura nel ristorante di oltre il 90% di specie ittiche sostenibili.

Pescaria ha da tempo intrapreso un percorso teso all’uso consapevole della risorsa ittica e alla riduzione dell’impatto ambientale. Abbiamo valutato il Sustainable Restaurant Program di Friend of the Sea in quanto standard credibile, trasparente e sostanziale, capace di ridefinire gli equilibri con cui un’impresa si approccia alla filiera del buon pescato. A esso vogliamo vincolarci oggi, per dare un indirizzo chiaro al nostro sviluppo” – ha commentato Domingo Iudice, Co-fondatore di Pescaria. “Un piatto buono che fa anche del bene è buono due volte!

 All’evento hanno partecipato Paolo Bray – Fondatore e Direttore di Friend of the Sea Michele Emiliano– Presidente della Regione Puglia – e Angelo Allegretti – delegato locale di Legambiente. All’evento anche un aperitivo show-cooking dello chef Lucio Mele.

Siamo felici di poter essere al fianco di Pescaria per certificare una responsabilità sociale importante”, ha dichiarato Paolo BrayLa nostra organizzazione internazionale, da anni impegnata in progetti di salvaguardia degli habitat marini nel mondo, accompagna le aziende che vogliono dare nuove garanzie ai propri consumatori. La situazione nel Mediterraneo – per quanto riguarda la pesca e lo sfruttamento delle risorse – è a rischio. È necessario agire al più presto e la strada è il coinvolgimento diretto degli operatori del settore per adottare pratiche sempre più sostenibili sul territorio e per sensibilizzare il consumatore”.

La collaborazione di Pescaria con Friend of the Sea prevede anche altre iniziative: nei primi mesi del 2019 le due organizzazioni si impegnano a realizzare attività con l’obiettivo di promuovere buone pratiche di ristorazione a basso o ridotto impatto ambientale – riduzione dell’uso della plastica e consumo sostenibile del prodotto ittico – incoraggiando pesca e acquacoltura sostenibili e certificate

Durante la conferenza stampa, Pescaria ha inoltre annunciato l’abbandono della plastica monouso e l’inizio della collaborazione con DOT – Horeca Solutions per la realizzazione di materiali per la ristorazione completamente sostenibili.

Tale decisione è il coronamento dell’impegno preso quest’anno con l’organizzazione ambientalista Legambiente insieme alla quale Pescaria ha promosso la campagna “Puliamo Polignano” per il recupero di oltre 100 pneumatici sommersi sul fondale sabbioso di Polignano e l’iniziativa “Spiagge e Fondali Puliti”, quattro giornate durante le quali i volontari della ONG e cittadini comuni hanno sgombrato dai rifiuti le spiagge di Polignano.

In foto da sinistra: Michele Emiliano, Bartolo L’Abbate, Domingo Iudice, Paolo Bray, Angelo Allegretti.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie