English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus
Fiocco rosa per il cinema. E’ nata la nuova casa di produzione Dinamo Film

2 apr 2012 | Nessun Comento | 10.425 Visite
Di:

Dinamo Film
Dinamo Film – Produzioni Fuoriserie è una società di produzione indipendente che crea, realizza e sviluppa in proprio progetti per il mercato nazionale ed internazionale. Propone ad altre realtà produttive interessate a girare sul territorio pugliese una serie di servizi: produzione esecutiva, casting, location management, noleggio facilities.
La società, in realtà, è partita da Bari con alcuni progetti già nel 2011 su iniziativa dei suoi tre soci fondatori:
Ivan D’Ambrosio, produttore esecutivo che ha organizzato numerosi documentari e lungometraggi, Gianfranco Parisi, che ha sviluppato un’articolata esperienza come amministratore di progetti cinematografici e audiovisivi,
Lello Petrone, una delle figure di riferimento più accreditate sul territorio pugliese per location scouting, casting e
organizzazione della produzione. Sino ad oggi hanno realizzato il programma per Deejay Tv in collaborazione con Pugliasounds “Chi se ne frega della musica” con Caparezza; lospot di Giorgio Pasotti “L’uomo che guardava
le stelle” per l’agenzia Wake Up e lospot virale “Inversione a U” di Alessandro Piva per l’agenzia Proforma. Inoltre, Dinamo Film ha gestito i casting di “E la chiamano estate” di Paolo Franchi, “100 metri dal paradiso” di Raffaele Verzillo, “Buona giornata” di Carlo Vanzina, girati lo scorso anno in Puglia. I primi progetti Dinamo Film per il futuro sono la serie web di prossima uscita “Non cresce l’erba” per la regia di Mario Bucci; il documentario “Romanina” in coproduzione con Mangrovia per la regia di Lello Petrone e Teresa Monaco; il lungometraggio “Tullio” di Carlo Logiudice e la fiction tv “Il ragazzo che credeva in Dio” di Giusi Frallonardo e Vito Bruno. Viste le diverse richieste del
territorio e gli ottimi risultati ottenuti, D’Ambrosio, Parisi e Petrone hanno pensato di dare una “casa” alla neonata società per poter accogliere e raccogliere le loro idee in un luogo fisico e virtuale. La sede ufficiale si trova a Bari in via Carulli 118, (tel. 080.558.30.48), mentre il sito www.dinamofilm.com.
Singolarmente i tre soci sarebbero solo una goccia nella bassa marea del cinema italiano. In gruppo compongono un team compatto che ha in sé le competenze necessarie a sviluppare, amministrare, gestire e promuovere un progetto audiovisivo dal principio alla fine. Il percorso professionale di tutti e tre, vissuto con la medesima passione su film a bassissimo costo e produzioni ad alto consumo, dimostra che nel cinema tutto è possibile e che le spese di una produzione audiovisiva, nel pieno rispetto del valore del lavoro e delle regole sindacali, vanno dal simbolico zero del low cost all’infinito dei costi industriali. È solo una questione di scelte di partenza, di chiarezza di idee,  di creatività, di capacità organizzativa e di velocità di esecuzione.

«Dinamo Film è un nome che ha a che fare con la nostra infanzia – spiega D’Ambrosio – con il tempo in cui l’immaginario trova le sue forme e i riferimenti a cui attingerà nella sua esperienza futura. Ci sono  tornate in mente le magliette sudate dei calciatori dell’est nel freddo di certe partite in eurovisione: maglie semplici, senza fronzoli, maglie che servivano a giocare e a vincere senza altri artifici che non fossero la corsa, la tecnica e il gioco di squadra. Abbiamo imparato allora che le dinamo montate sulle biciclette emettono una quantità di luce proporzionale al ritmo e all’intensità delle pedalate. Per questo noi della Dinamo Film – continua il produttore esecutivo – non possiamo stare fermi neanche un momento e pedaliamo, pedaliamo sempre. Dinamo Film nasce in Puglia perché i pugliesi non sanno solo sostenere il cinema, ma lo sanno fare».

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

per vie traverse
per vie traverse
PER VIE TRAVERSE
L'ultimo libro del direttore Michele Traversa
Richiedi la tua copia
Telefono: 080 557 59 40
E-Mail: direzione@lsdmagazine.com

Categorie