English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Dal 13 luglio al via il 44° Festival della valle d’Itria con “Eclissi d’amore”

11 lug 2018 | Nessun Comento | 164 Visite
Di:

itriaS’inizia il 13 luglio con ‘Giulietta e Romeò di Nicola Vaccaj all’insegna dell’“Eclissi d’amore“ torna il ‘Festival della Valle D’Itria, nato 44 anni fa per volontà di Paolo Grassi per celebrare la tradizione del bel canto italiano nell’opera del settecento che i critici fanno risalire a Monteverdi. La rassegna, presentata a Bari, partirà a Martina Franca il 13 luglio (si concluderà il 4 agosto) con una rarità, Giulietta e Romeo di Nicola Vaccaj eseguita dall’Orchestra Accademia Teatro alla Scala diretta dal maestro Sesto Quatrini.
Il cartellone propone 30 appuntamenti in 20 giorni firmato dal direttore artistico Alberto Triola e dal direttore musicale Fabio Luisi che affiancano il presidente Franco Punzi, tra i fondatori della rassegna. Alla prima sarà presente il Direttore generale turismo del Mibact Francesco Palumbo. Il programma – presentato già in alte occasioni – è stato illustrato da Punzi e da Triola, alla presenza dell’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone.
L’edizione 2018 si concentra – è stato detto – sul periodo d’oro del belcanto: 1718, anno in cui Scarlatti compose due opere, e il 1825, anno del debutto di Giulietta e Romeo di Vaccaj. «Ma è soprattutto – ha detto Triola – un cartellone che propone incontri tra stili e scuola musicali differenti». «Un festival – ha aggiunto – non sarebbe tale se rinunciasse a integrare il rigore della proposta, e la coerenza del suo percorso, con la fantasia e la curiosità. Per questa 44/a edizione abbiamo scelto un titolo particolarmente barocco, ‘eclissi d’amore, come barocco è anche il gioco delle contaminazioni e dei rimandi: il programma si diverte a mescolare le carte tra melodramma e tradizione popolare, tra serio e buffo». L’altra opera in cartellone è, in questa ottica, ‘Rinaldò composta da Haendel su una composizione del brindisino Leonardo Leo, che andrà in scena il giorno 29 luglio, eseguita dall’Orchestra La Scintilla diretta dal maestro Fabio Luisi.(ANSA).

E’ stata quindi presentata una proposta musicale voluta – è stato sottolineato – dall’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone perché coinvolge alcune fondazioni che operano sul territorio pugliese: una rilettura del Barbiere di Siviglia di Rossini (un protagonista di questo festival) fatta da Elio e Francesco Micheli, Carnevale di Putignano e i ballerini della Note della Taranta, in scena il 21 luglio a Martina Franca e il 3 agosto a Otranto.”Ci sono molti fili che compongono questo tessuto prezioso e formano una trama – ha sottolineato Capone – il successo non si ottiene con lo schioccare delle dita ma con il lavoro, la costanza, la passione. Questa è una delle tante sfide della Regione. Per anni il Festival è stato seguito da un pubblico di persone colte, appassionate, ora però bisogna togliere i confini, contaminare musica colta e folklore in modo che tutti possano ammirare questa bellezza». «Spero – ha concluso – di portare questa produzione in altri teatri, ho già preso accordi con i Russi e spero di prenderne nel mio viaggio in Cina».

.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Vineaway - Produci il tuo vinoVineaway - Produci il tuo vino
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie