English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Chiusura col botto alla prima edizione del Bifest 2010. Tutti i vincitori

31 gen 2010 | Un Commento | 2.450 Visite
Di:

Bifest 2010 i vincitori
“Il pubblico è stato il vero protagonista di questa prima edizione del Bif&st 2010. I 331 eventi che hanno composto il programma del festival sono stati seguiti, fino a questa mattina, da oltre 41.000 spettatori tra paganti e non paganti, ma crediamo di poter arrivare, con gli appuntamenti cinematografici di questo pomeriggio e la diretta dal Teatro Petruzzelli di questa sera per la consegna dei premi, a 44-45mila spettatori”.
E’ il direttore artistico del Bif&st 2010 Felice Laudadio ad introdurre la conferenza stampa di bilancio finale della manifestazione, in una sala Giuseppina al Kursaal Santalucia gremita non solo di giornalisti e addetti ai lavori ma anche di pubblico, di “comuni spettatori”.

Appassionata è stata la partecipazione per quanti hanno seguito i laboratori sul cinema. Sia Beatrice Kruger e Barbara Giordani (laboratorio Essere attori) sia Paolo D’Agostini (laboratorio Fare Critica) sia Daniele Cesarano e Doriana Leondeff (Scrivere il cinema e la fiction) hanno riconosciuto la qualità culturale, l’entusiasmo e la capacità di tutti i propri allievi. “Un festival creativo – ha detto Laudadio – in grado di formare anche nuove professionalità, risorse che appartengono ora a questo territorio”.

Bifest 2010 i vincitoriL’annuncio poi dei Premi (in allegato) che, cosa rara accada in una Giuria, sono stati dati tutti (sono complessivamente dieci) alla unanimità. E comunque critica e pubblico hanno premiato lo stesso film. Vincere di Marco Bellocchio.

Dopo l’annuncio dei vincitori hanno preso la parola l’assessore al Mediterraneo Silvia Godelli e il presidente di Apulia Film Commissione Oscar Iarussi.
La Godelli ha voluto sottolineare lo straordinario coinvolgimento di tutti i giovani che hanno partecipato al festival ma soprattutto la vitalità di un gruppo di ragazzi, i ragazzi dell’Accademia del cinema di Enziteto che “ci hanno seguito in queste giornate di festival facendo del cinema, un gruppo di ragazzi non famosi ma uniti da una passione civile e cinematografica che di fatto ha costruito una rete di cittadinanza attiva”. Un saluto poi la Godelli lo ha rivolto a Fanny Ardant “la cui caduta ieri sera sul palco ci ha provocato una ferita profonda e un turbamento della sfera emozionale che ci fa affermare che il cinema esiste”.

La consapevolezza per Bari di essere città metropolitana e non più provincia e la consapevolezza di essere in una “rete di Sud” è l’elemento che ha sottolineato il presidente dell’Afc Oscar Iarussi che ha riconosciuto anche il grande merito per la riuscita positiva del festival, ai giovani “tenaci, straordinari e professionalmente capaci che in questi anni stanno crescendo all’ombra dell’Apulia Film Commission capitanati dal direttore Silvio Maselli”.

Bifest 2010 i vincitoriPREMI DELLA GIURIA INTERNAZIONALE PRESIEDUTA DA MARGARETHE VON TROTTA E COMPOSTA DA CEDOMIR KOLAR, MORITZ DE HADELN, KLAUS EDER ED EVA ZAORALOVA

Premio Mario Monicelli per la migliore regia
a Marco Bellocchio per Vincere di Marco Bellocchio

Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto
a Valeria Parrella e Francesca Comencini per Lo spazio bianco di Francesca Comencini

Premio Suso Cecchi D’Amico per la migliore sceneggiatura
a Francesca Archibugi per Questione di cuore di Francesca Archibugi

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista
a Margherita Buy per Lo spazio bianco di Francesca Comencini

Premio Gian Maria Volonté per il miglior attore protagonista
a Riccardo Scamarcio per La prima linea di Renato De Maria, Il grande sogno di Michele Placido e L’uomo nero di Sergio Rubini

Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche
a Marco Biscarini e Daniele Furlati per L’uomo che verrà di Giorgio Diritti

Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia
a Luca Bigazzi per Lo spazio bianco di Francesca Comencini

Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore
a Francesca Calvelli per Vincere di Marco Bellocchio

Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo
a Luca Gobbi per L’uomo nero di Sergio Rubini

Premio Piero Tosi per il miglior costumista
a Claudio Cordaro per Il grande sogno di Michele Placido

.

Lascia un Commento

streamit Ascolta Radio FLO, clicca su PLAY
per vie traverse
PER VIE TRAVERSE
L'ultimo libro del direttore Michele Traversa
Richiedi la tua copia
Telefono: 080 557 59 40
E-Mail: direzione@lsdmagazine.com
streamit
Tiberino
puglia
pubblicita

Categorie