English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

Bifest 2018 dal 21 al 28 aprile. Tutte le novità presentate stamattina da Felice Laudadio

10 mar 2018 | Nessun Commento | 385 Visite
Di:

Ultimo Tango a ParigiSi è svolta il 10 marzo verso mezzogiorno  presso il Circolo Canottieri “Barion” la conferenza stampa del Bifest (Bari International Film Festival) prossimo venturo che avrà luogo dal 21 al 28 aprile.

Molti gli addetti ai lavori presenti, ma anche tanti curiosi e politici.
Nell’attesa nella sala conferenze si chiacchiera, si indugia, ci si saluta, ma il cinema non è al centro delle discussioni private: si commentano invece i recenti risultati elettorali delle “Politiche”  e la bella giornata che spingerà, secondo le intenzioni di alcuni, al primo week end fuori porta.
I fotografi affollano il davanti-palco dove si sono posizionati il direttore artistico Felice Laudadio e le autorità, impedendo la visione agli astanti, per fortuna non per tanto tempo.
Il sindaco Antonio Decaro parla della prossima kermesse come di qualcosa che la gente aspetta con ansia, perché “essa mette direttamente in contatto col mondo del cinema e  le sue novità, ma   in maniera diretta”.
  “Un grazie anche alla Regione Puglia e a Michele Emiliano” (presente)  per questo “festival degli spettatori”.
Lodati i numeri in crescita del pubblico e la qualità dei registi e degli attori che esercitano le loro conferenze nell’ambito delle  cosiddette Master Class.
Viene ringraziata infine dal Sindaco e dal Presidente di Regione Michele Emiliano la laboriosa  Apulia Film Commission.
Durante la conferenza, è stata una costante la presenza di bisbigli (“shhh….shh.”..) dal pubblico per protestare del rumore che alcuni chiacchieroni, credendo di intrattenersi a un tè danzante, producevano.
Decaro  ha voluto poi ringraziare le maestranze locali adoperatesi nei numerosi film girati nella nostra città ,”pellicole che  riproducono scorci di essa mostrati di conseguenza in opere distribuite nella sale dii  tutto il mondo”.

L’assessore Loredana Capone ha parlato della rassegna , ma nel contesto di superare lo stereotipo del Sud  Italia che “comincerebbe attività poi subito dismesse” mentre “Il Bifest è una realtà da dieci anni”, ed è attualmente quarto per importanza dopo le rassegne di Venezia, Roma e Torino.
Non un festival di élite culturali, viene ribadito, ma del  popolo “pensante”.
Il presidente, ideatore e direttore artistico Felice Laudadio ha parlato di eventi preparati con molto anticipo e proprio per questo ha..anticipato che nel 2020 sanno celebrati i centenari di Federico Fellini e  Alberto Sordi, con opportune e precise retrospettive.
Ringrazia poi il circolo Barion che ospiterà nelle giornate della prestigiosa rassegna le migliori eccellenze   cinematografiche   in auge per confronti diretti col pubblico.
Il Presidente dell’ItaliaFilmFest  -per le opere prime (e seconde) sarà lo  scrittore Gianrico Carofiglio.

Tra i primi 11 film selezionati citiamo Gatta Cenerentola, Hannah, Figlia Mia, La Ragazza nella Nebbia, Sicilian Ghost Story.
Per gli Eventi Speciali grande risalto è stato dato alla presenza di Bernardo Bertolucci che il 28 aprile presso il Teatro Petruzzelli presenzierà all’anteprima di Ultimo Tango a Parigi, edizione restaurata dal direttore della fotografia Vittorio Storaro.
Ancora, Giuseppe Tornatore trenta anni dopo l’anteprima a Bari presso il Cinema Oriente  del film-Oscar Nuovo Cinema Paradiso.
Al Teatro  Petruzzelli  verrà ripresentata la nuova edizione restaurata dalla Cineteca di Bologna, presente lo stesso Tornatore.
Tra gli altri eventi programmati e ai quali Laudadio tiene molto, un evento-concerto, o “cine concerto“,  per Armando Trovajoli (nel settembre scorso il  centenario della nascita) .
 A presenziare Pippo Baudo, amico ed estimatore del maestro .
Baudo incontrerà il pubblico attraverso conferenze sul genere “spettacolo e tv”. Il presentatore riceverà quindi  il Federico Fellini Platinum Award per l’eccellenza  artistica.
Lezioni di cinema ancora con Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Antonio Albanese, Mario Martone e la riproposta di un film di Margarethe von Trotta , Il Lungo Silenzio, all’epoca (1993) ritenuto “scomodo” per la denuncia  di alcuni scandali politici e i cui protagonisti erano due magistrati. A commentare l’opera  due magistrati pugliesi: Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo.
Citata poi la retrospettiva di Marco Ferreri che ne ripropone i film, ma anche i corti e i lavori televisivi. Una bella foto in bianco e nero è stata scelta come simbolo del Bifest e ritrae Ferreri assieme a una delle sue interpreti preferite, Ornella Muti.
Ci sarà poi una retrospettiva anche per Franco Cristaldi, produttore di film epocali come il già citato Nuovo Cinema Paradiso, Amarcord, I Soliti Ignoti.
E, ancora, un Bifest per le scuole: 8 proiezioni ad ingresso  gratuito per le  medie secondarie di Bari e provincia presso la sala Galleria. Tra i film scelti: Salvatore Giuliano, Ratataplan e Divorzio all’Italiana. Per la Rassegna Cinema &  Scienza realizzata con l’Università degli  Studi di Bari verranno presentati sette film documentari di Werner Herzog commentati alla fine delle proiezioni da un insigne scienziato .  Sette gli scienziati in tutto, tanti quanto i documentari.
Alla conferenza stampa è seguito, in una sala adiacente, un raffinato buffet innaffiato da vini bianchi rossi locali.
Un solo disagio: la carenza di brochure informative che sono andate a ruba mentre ad esempio chi vi scrive era seduto educatamente ad ascoltare.
Constatatane l’assenza, ho prontamente segnalato la cosa alla responsabile dell’ufficio stampa del Bifest che, gentilissima, ha detto che avrebbe provveduto a mandarmi il materiale via mail
Fortunatamente, notando un gentile signore che omaggiava della suddetta brochure un amico, il quale avendone già una ha ringraziato del regalo   dicendo “questa è per mia moglie”, ho chiesto ad essi se potevano offrirmi una brochure in più, ossia il loro doppione,
Proposta subito accettata dai gentilissimi   signori di cui sopra, che ringrazio.
.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Bari - dal borgo alla citta'
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie