English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

«Allenamento e Benessere». Sonno e alimentazione alla base della buona salute

27 Feb 2019 | Nessun Commento | 565 Visite
Di:

sonno_e_alimentazioneContinua la rubrica mensile, «Allenamento e Benessere», per il nostro giornale curata dal team della palestra Gymitaly di Bari. Questa volta tocca al Personal Trainer Pier Donato Pavone.

Il sonno svolge un ruolo di primissima importanza nei processi di perdita o acquisizione di peso. La sua mancanza infatti, può essere dannosa per il successo di un piano di dimagrimento e per il nostro benessere generale, tanto è vero che sono state collegate ad essa disturbi più o meno seri come per esempio la demenza. Sappiamo che gli esseri umani abbiano bisogno di almeno 7-9 ore di sonno per funzionare in modo ottimale, ma è altrettanto importante trarre il massimo da quelle ore ovvero avere un sonno regolarizzato.

Ma perché chi dorme poco tende a mettere su peso? Il senso di sazietà e lo stimolo dell’ appetito sono regolati dall’equilibrio di due ormoni, rispettivamente da leptina e grelina. Chi dorme meno di 7 ore a notte avrà livelli di grelina più alti nel giorno successivo, quindi in teoria sarà “chimicamente” propenso a scegliere alimenti ad alto contenuto calorico, ricchi di zuccheri e grassi che soddisfano si il gusto, ma che non aiutano a placare il senso di sazietà. Si aumenta così soltanto l’ introito calorico, che protratto nel tempo può chiaramente portare ad un più facile aumento di peso.

Una ricerca svolta di recente su persone con un sonno regolare ha scoperto che anche il tipo di alimentazione quotidiana influisce sulla qualità del riposo notturno, andando ad alterare a lungo andare gli equilibri dei due ormoni. Collegandoci al discorso fatto prima sull’aumento del livello di grelina, sarebbe quindi meglio assumere a colazione sempre una quota proteica ma gustosa (es.pancake, porridge d avena, yogurt greco con granelle varie, ecc.), in modo tale da ovviare al senso di sazietà e nel contempo allo stimolo dell’ appetito.

In generale poi, si è visto che chi conduceva un alimentazione ricca di fibre, con frutta e verdura, legumi, frutta secca, riso e pasta integrale, si garantiva notti di sonno profondo , mentre chi optava per un’alimentazione ricca di grassi e zuccheri presentava un sonno più leggero, con aumento dei microrisvegli.

E’ inoltre risaputo che mangiare abbondantemente di sera grassi e proteine, allunga i tempi di digestione e inibisce la produzione di serotonina, l’ ormone del buon umore e del sonno regolare. In definitiva chi per forza di cose dorme poco, può comunque sia combattere questi squilibri con un alimentazione sana ma gustosa, ed eliminare tutto ciò che non fa altro che peggiorare la situazione.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie