English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

A colloquio con Mary Mazzilli, la sua vita tra la scrittura per teatro e l’amore per la lingua cinese

28 lug 2009 | Un Commento | 2.951 Visite
Di:

Mary MazzilliMary Mazzilli è una scrittrice, originaria di Bari, si e’ trasferita a Londra a diciotto anni ed attualmente vive in Hertfordshire. Ha incominciato a scrivere per il teatro nel 2001, studiando prima al Soho Theatre e poi al Royal Court. Le sue opera teatrali sono state messe in scena al Hampstead Theatre (Generator project nel 2004), Blue Elephant Theatre (Cavemen, 2005), Etcetera Theatre (The Wrong Sleep, 2008), Old Red Lion e Camden People’s Theatre (Attempts on a Missing Chair , 2009).
Nel 2007 Mary ha pubblicato in Italia un romanzo scritto insieme con sua madre, Addolorata Cagnazzo, Riflessioni di un Viaggio, Levante ed.. Il romanzo parla di due donne appartenenti a generazioni diverse che cresono e invecchiano nel Sud Italia.
Oltre ad una carriera da scrittice, Mary Mazzilli nutre un interesse in letteratura: questo settembre insegnerà Teatro e cinematografia cinese a Soas (School of Oriental and African Studies). In passato ha anche insegnato letteratura inglese al rinomato Goldsmith College di Londra.
Più recentemente, Mary ha completato un dottorato in letteratura comparata cinese a Soas sulle opera teatrali di Gao Xingjian e Martin Crimp.
E’ membra fondatrice di Lumenis Theatre Company che si specializza in testi di nuovi scrittori e teatro sperimentale. Scrive recensioni per Incorporating Writing online magazine e Fringe Review. L’abbiamo incontrata in occassione di un evento organizzato dall’Accademia Apulia e le abbiamo rivolto alcune domande.

Pugliese, residente a Londra, insegnante di lingua Cinese. Come e quando è nata la passione per la cultura orientale?

Mi e’ sembrata una logica conseguenza andare per una lingua orientale dopo aver studiato lingue europee. Inoltre mi ha sempre affascinato il mistero esotico della cultura orientale.

E’ più difficile il dialetto Barese o il Mandarino?

Assolutamente il Barese! E’ ancora un mistero per me.

In quale lingua pensi quando ti inquieti?

Chissà… Forse in entrambe inglese e italiano. Quando sono davvero furente penso e parlo solo cinese. Scherzo!

Qual e’ secondo la società contemporanea cinese la differenza tra democrazia, globalizzazione e … Mao Tse-tung?

Mary Mazzilli scritturaNon ci sono differenze vere per loro – i cinesi pensano che il loro paese sia o sia stato in passato coinvolto in tutte e tre. Sono una democrazia, fanno parte di una cultura globale e logicamente Mao Tse-tung …
Ma allo stesso tempo sono scettici di tutte e tre le dimensioni e non ne comprendono totalmente il significato: la democrazia e la globalizzazione sono viste come una minaccia e Mao Tse-tung e’ stato il loro idolo ma che rappresenta un passato macabro con cui confrontano e che vogliono dimenticare.

Come si combina il tuo amore per il palcoscenico con quello della letteratura cinese?

Amo il teatro cinese e le opere cinesi sono di grande ispirazione per i miei scritti.

Quali circostanze ti hanno ispirata a scrivere per il teatro? Come definiresti il tuo writing-style?

Da bambina a Bari, sono andata spesso a teatro con i miei. Mia madre ha anche scritto opere teatrali. Ho iniziato a scrivere poesie ad otto anni – per me il teatro è poesia di parole, azioni, suoni.
Il mio stile drammatico è surreale, espressionista, ispirato dal teatro di Ionesco, Jean Genet e Martin Crimp. E’ anche un teatro che cerca di impressionare, di sorprendere e far pensare.

Un tuo scritto, The Wrong Sleep, e’ stato recentemente messo in scena da Lumenis Theatre Company. Come ti senti ogni qualvolta vedi i tuoi personaggi interpretati da attori sul palcoscenico?

Mi sento a volte responsabile, a volte orgogliosa, a volte timorosa degli spettatori. A volte mi faccio trasportare nel loro mondo.

Qual e’ stato il momento più gratificante della tua carriera/vita?

Quando ho scelto di trasferirmi in Inghilterra, di lasciare l’Italia. Mi ha cambiato la vita e conseguentemente ha cambiato me. Mi sono sentita orgogliosa per aver preso questa decisione.

Quale è stato il momento più difficile, e come lo hai superato?

Ce ne sono stati molti all’inizio, cioè quando mi sono trasferita a Londra. La solitudine … essere in un paese straniero; e’ stato ancora peggio quando ho dovuto lasciare gli amici di Londra per trasferirmi ad Edimburgo per fare un master.
Ogni amico è unico al mondo, però si fa’ presto a conoscere nuova gente, nuove amicizie. Bisogna saper ricominciare per superare ostacoli.

Un tuo scritto e’ stato letto in sede di conferenze internazionali così come in sedi universitarie, inclusa Cambridge. Si tratta di un articolo intitolato “Dicotomia femminile – maschile in una prospettiva globale. Perché t’interessa tanto il rapporto tra i due sessi? Si può veramente parlare di prospettiva globale?

Il rapporto tra donne e uomini definisce la nostra società, ci sono stati cambiamenti notevoli che hanno cambiato I ruoli. Il femminismo ha creato certi cambiamenti che non sono tutti buoni e cambiamenti in genere non sono sempre tutti positivi. Il femminismo è stato un movimento globale, che e’ arrivato anche in Cina. Nell’articolo analizzo e paragono il femminismo cinese e occidentale e come i ruoli vengono rappresentati nella fiction contemporanea sia in Cina che nell’Ovest.

Quale il prossimo sogno da realizzare?

Avere un’opera teatrale in un teatro del West-End, viaggiare, scrivere un altro romanzo, avere una famiglia propria.

.

Lascia un Commento

CASHBACK WORLD
per vie traverse
Il mondo visto di Traversa
Storie intorno al globo di un simpatico viaggiatore
di Michele Traversa
Richiedi la tua copia
Telefono: 080 5575940
E-Mail: direzione@lsdmagazine.com
1991-1995 La resa dei conti
per vie traverse
Vineaway - Produci il tuo vinoVineaway - Produci il tuo vino
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie